L’acqua costituisce il 70% della superficie terrestre. Oltre che gran parte del nostro corpo. A questo elemento primordiale e insostituibile, sinonimo di vita, è dedicato un video prodotto dal Louisiana Museum di Copenhagen. Davanti alle telecamere ci sono otto artisti che affrontano il tema, ognuno a proprio modo, proponendo un diverso approccio, creativo e filosofico, all’elemento acquatico. Dalla finlandese Elina Brotherus, testimone di una tendenza spiritualista ed eterea, a Bill Viola, che ha messo l’acqua al centro di tantissime opere, fino a Olafur Eliasson, che proprio nelle sale del Louisiana Museum ha ricostruito il greto di un fiume nel 2014. Completano la panoramica Marina Abramović, come sempre incline alla meditazione, i Superflex, famosi per aver allagato un McDonalds, l’artista ceca Klara Hobza, l’americana Roni Horn e l’architetto nigeriano Kunlé Adeyemi.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.