La scultura contemporanea. A Torino

GRGLT, Torino – fino al 5 febbraio 2016. Dopo “Intro”, nel white cube di Giorgio Galotti è in scena “Outro”, atto conclusivo del progetto che ha inaugurato la sede della nuova galleria torinese. In una dimensione urbana, minimal e decisamente contemporanea.

Print pagePDF pageEmail page

OUTRO - GRGLT, Torino 2015 - photo Cristina Gavello

OUTRO – GRGLT, Torino 2015 – photo Cristina Gavello

OUTRO è un’operazione che fa riflettere sulle attuali esigenze narrative della scultura, attraverso la sperimentazione e l’utilizzo di materiali di scarto e organici. La componente umana imprigionata nei non finiti in polistirolo, che affiora dall’indagine scultorea di Patrick Tuttofuoco, ci introduce alle sintetiche forme architettoniche di Andrea De Stefani, che celano reperti e oggetti industriali. Si susseguono poi i primitivi blocchi cromatici di marmo di Carrara di Santiago Taccetti, le monolitiche e precarie opere in cera di Nicola Pecoraro e le sospese sculture geometriche in cemento e ferro di Camilla Low. OUTRO è un’occasione per scoprire un raffinato paesaggio inedito, caratterizzato da differenti e interessanti linguaggi, in cui i singoli elementi sono in continuo dialogo tra essi, con la tradizione storico- artistica e con il pubblico. Nella project room Alley, dedicata all’arte italiana, l’opera poetica Sobborgo di una città industriale di Lucia Leuci racconta una dimensione lontana, dove alcuni oggetti, organici e inorganici, sono i protagonisti di un lento e naturale mutamento.

Giuseppe Amedeo Arnesano

Torino// fino al 5 febbraio 2016
OUTRO / Lucia Leuci
GRGLT
Via Arnaldo da Brescia 39
011 19707445
[email protected]
www.giorgiogalotti.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50340/outro-lucia-leuci/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community