Compie dieci anni in Puglia Intramoenia Extra Art. E festeggia con una mostra nel restaurato Palazzo Tupputi a Bisceglie: da Alvin Curran a Jimmie Durham, a Vedovamazzei

Print pagePDF pageEmail page

Alvin Curran e il Dolmen di Bisceglie, foto fioriello eclettica

Alvin Curran e il Dolmen di Bisceglie, foto fioriello eclettica

Torna al suo antico splendore Palazzo Tupputi a Bisceglie, dopo un restauro finanziato dal Bando Musei della Regione Puglia. E noi che ci facciamo? Una mostra. Inaugura il 22 gennaio alle ore 16, infatti, Casa Futura Pietra, un progetto di Eclettica ideato da Tommaso Martimucci in collaborazione con Giusy Caroppo, nell’ambito dei dieci anni di Intramoenia Extra Art. Al centro del percorso – che si svilupperà ulteriormente nel prossimo biennio di Intramoenia – un materiale, la pietra, di cui è costituito gran parte del territorio pugliese, che diventa il trait d’union dell’intero progetto.
A Bisceglie il tutto sarà raccontato con opere storiche e progetti di produzione, realizzati in più tappe in un dialogo tra artisti e spazi urbani, in luoghi particolarmente suggestivi del territorio. Protagonisti gli artisti Bizhan Bassiri, Filippo Berta, Alvin Curran, Pietro di Terlizzi, Jimmie Durham, Tony Fiorentino, Vito Maiullari, Ugo La Pietra, Kei Nakamura, Jeorge Peris, Irene Petrafasa, Sergio Racanati e il duo Vedovamazzei. Proiezioni, installazioni, interventi performativi, pittorici e naturalmente scultorei compongono il ritratto scavato nella pietra di un mondo arcaico, addirittura preistorico, che attraverso la sensibilità degli artisti si sposa, dialoga, riflette con il contemporaneo.

Santa Nastro

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community