Il disegno ininterrotto. Omar Galliani a Reggio Emilia

Palazzo dei Musei, Reggio Emilia – fino al 27 marzo 2016. Che succede quando un artista può curiosare liberamente tra migliaia di disegni antichi conservati nelle cassettiere di un museo italiano? Omar Galliani si confronta con il patrimonio dei Musei Civici di Reggio Emilia.

Print pagePDF pageEmail page

Omar Galliani, da Fontanesi, 2015, courtesy l’artista

Omar Galliani, da Fontanesi, 2015, courtesy l’artista

L’arte del passato può essere una fonte d’ispirazione incontenibile, dando vita a sorprendenti dialoghi tra epoche e stili. Ne è una prova il confronto tra Omar Galliani (Montecchio Emilia, 1954) e Antonio Fontanesi (Reggio Emilia, 1818 – Torino, 1882). Nell’ambito della mostra reggiana, Galliani presenta un nuovo dittico che rivisita in maniera rispettosa – come sottolineato dallo stesso autore – una fanciulla ottocentesca con in mano un libro, disegnata proprio da Fontanesi. A fare da corollario, una selezione di opere del periodo giovanile dell’artista contemporaneo, tra le quali un carnet di viaggio di grande interesse. La rassegna prosegue nelle sale storiche, con i risultati di una ricerca appena pubblicata. Suddivisi in sezioni, dominano la scena circa 250 disegni del museo, affiancati alle riproduzioni delle opere per le quali sono stati “preparatori”, oppure a carte di differente epoca – tra cui il quasi inedito Giovanni Costetti –, perché “alla base di un’opera c’è sempre un’altra opera”. E i segni si snodano come un fil rouge, da un secolo all’altro.

Marta Santacatterina

Reggio Emilia // fino al 27 marzo 2016
La linea continua. Disegni dei Musei Civici di Reggio Emilia
PALAZZO DEI MUSEI
Via Spallanzani 1
0522 456816
[email protected]
www.musei.re.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50463/la-linea-continua/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community