Idea Finesettimana. Verso le Alpi, tra Biella e Aosta: dalla rassegna di arte e design dedicata alla luce, alla mostra di Sandro Chia che reinterpreta il famoso esercito di terracotta cinese

Print pagePDF pageEmail page

Sandro Chia, I guerrieri di Xi’an

Sandro Chia, I guerrieri di Xi’an

Per chi avesse scelto di trascorre questo primo, lungo, weekend di dicembre ad alta quota, magari sulle Alpi del Piemonte e della Val d’Aosta, perché non alternare scarpinate, escursioni e discese sulla neve, con qualche mostra? La scelta non manca, a cominciare da Biella, dove il 4 dicembre inaugura In luce, una rassegna di arte contemporanea e design, che approfitta dell’ultimo mese dell’Anno internazionale della luce – così è stato dichiarato questo 2015 dall’Onu – per esplorare il tema da differenti punti di vista. Diverse sono le iniziative: a Palazzo Gromo Losa, la collettiva Siam come le lucciole, con la curatela di Simona Gavioli e una ventina di artisti che utilizzano la pittura luminescente, si propone di indagare la poetica sottesa a questo medium di indiscutibile effetto estetico ed emozionale. Al Museo del Territorio Biellese, nel Chiostro di San Sebastiano, invece, sono in programma una serie di laboratori ed esperimenti, sia per adulti che bambini; c’è poi il focus archeologico Fiat Lux. L’illuminazione in età romana: tra reperti degli scavi biellesi e suggestioni letterarie. E, per finire, esposizioni di lampade di design di grandi nomi e artisti locali, sparpagliate per i negozi del centro biellese.

AD AOSTA, L’ESERCITO DI TERRACOTTA DI SANDRO CHIA
Ad un centinaio di chilometri da Biella, il Centro Saint-Bénin di Aosta propone Sandro Chia. I guerrieri di Xi’an: in esposizione una serie di opere grafiche, nove grandi guerrieri, un cavallo e sette piccole teste policrome, copiate dal famosissimo esercito di terracotta che nel III secolo a.C. fu messo a guardia del mausoleo dell’Imperatore Qin Shi Huang.“In questa affascinante esposizione – spiega l’assessore Emily Rini – Sandro Chia rimedita in maniera originale la storia antica, rende omaggio alla cultura e alla storia millenaria della Cina, creando un ponte ideale tra Oriente e Occidente. Sono certa che questa proposta culturale appassionerà il pubblico di residenti e di turisti che frequentano la Valle d’Aosta nel corso della stagione invernale, consentendo loro un tuffo nell’arte internazionale nella storica cornice del Centro Saint-Bénin”.

In luce
Dal 4 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016
Varie location, Biella

Siam come lucciole
Dal 4 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016
Palazzo Gromo Losa
Corso del Piazzo 24, Biella

Sandro Chia. I guerrieri di Xi’an
Dal 5 dicembre 2015 all’8 maggio 2016
Centro Saint-Bénin
Via Bonifacio Festaz 27, Aosta
www.regione.vda.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community