Fotografia – Festival di Roma? Presente. Ecco il tema e il programma della rassegna curata al Macro da Marco Delogu

Print pagePDF pageEmail page

Nicolo Degiorgis - Hidden Islam 1

Nicolo Degiorgis – Hidden Islam 1

In un mondo in costante e repentina accelerazione, la pratica fotografica – i cui meccanismi di produzione e di distribuzione sono ormai pressoché immediati – si presenta come arte privilegiata per fissare, definire e osservare il Presente”. Con queste parole il direttore artistico Marco Delogu ha presentato il tema centrale – solo apparentemente banale – scelto dalla XIV edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma, al via domani 9 ottobre – fino al 17 gennaio 2016 – al Macro: “un focus tematico, a partire dal quale è possibile elaborare una riflessione, mediante il mezzo fotografico, circa le molteplici dinamiche di comunicazione, interazione e relazioni che caratterizzano il vivere contemporaneo”.

GRANDI NOMI, DA OLIVO BARBIERI A PAOLO PELLEGRIN
Oltre alla collettiva principale – dedicata al presente della fotografia italiana attraverso una selezione di artisti tra cui Olivo Barbieri, Fabio Barile, Federico Clavarino, Nicolò Degiorgis, Stefano Graziani, Allegra Martin, Domingo Milella, Francesco Neri, Sabrina Ragucci, Flavio Scollo, Giovanna Silva, Paolo Ventura, sarà sempre attorno al tema del Presente che andranno lette le mostre personali di Paul Graham, Rachel de Joode, Kai Wiedenhöfer, Giovanni Cocco & Caterina Serra, Joachim Schmid, Martin Bogren, Mohamed Keita, così come la XIII Commissione Roma, affidata quest’anno a Hans-Christian Schink e Paolo Pellegrin.

MOSTRE FOTOGRAFICHE IN MOLTE ACCADEMIE E ISTITUTI CULTURALI STRANIERI
Prosegue su altri fronti l’impegno del festival nella promozione di giovani talenti e nuovi linguaggi fotografici con i numerosi premi e call: Open Call for Artists, Premio Graziadei per Fotografia, Little big press, PhotoTales – Call for Multimedia Projects, Premio IILA. Come ogni anno, sarà molto forte il sostegno all’evento da spazi espositivi istituzionali e da Accademie di Cultura straniere, con mostre collaterali – fra gli altri – all’American Academy in Rome e all’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo. Una sezione del Festival è inoltre interamente dedicata al presente dell’editoria fotografica nazionale, con una selezione tra i più interessanti editori, librerie e autori di pubblicazioni self-published italiani, che presentano le loro pubblicazioni durante i primi tre giorni inaugurali.

www.fotografiafestival.it

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community