Sapevate che Charlie Hebdo è figlio dell’italianissimo Linus? Al via a Tolentino Popsophia #Oppureridi e la Biennale dell’Umorismo nell’Arte, ecco le immagini

Print pagePDF pageEmail page

Popsophia Oppureridi e Biennale dell’Umorismo nell’Arte, Tolentino 11

Charlie Hebdo? Ha un dna molto italiano. Nacque infatti da Charlie, che a sua volta era semplicemente una versione francese dell’italianissimo Linus. Non sono mancati gli spunti di interesse dalla giornata in cui, al Castello della Rancia di Tolentino, si sono inaugurate in contemporanea Popsophia #Oppureridi e la 28° edizione della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte. Costante il riferimento alla rivista francese Charlie Hebdo, a cui queste giornate sono idealmente dedicate, e all’artista Wolinski ucciso brutalmente quest’anno nell’attentato di Parigi. In particolare sul palco della Lectio Inauguralis, dedicata ai 50 anni della mitica rivista Linus, fra le prime a far conoscere in Italia i Peanuts. Nelle riunioni che precedettero l’uscita del primo numero, hanno ricordato i relatori, si ritrovarono personaggi del calibro di Umberto Eco, Oreste del Buono (che ne fu anche direttore) ed Elio Vittorini, che in quell’occasione dichiarò “che a suo parere, lo spessore di Charles Schultz era assai maggiore di quello del celebre J. D. Salinger”. Nel corso della serata sono poi stati consegnati i premi ai vincitori della biennale, fra i quali il cubano Elvis Corrales Rodriguez, presente a ritirare il riconoscimento. Noi eravamo presenti in quanto media partner della Biumor: ecco le immagini della serata…

www.popsophia.it
www.biennaleumorismo.it

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • léa

    Io sapevo, come altri sanno, che Charlie Hebdo nasce dalla rivista Hara-Kiri perché di quest’ultima ne era stata la pubblicazione…

    • léa

      scusate…vietata la pubblicazione