Rita Borioni è nel CdA della Rai. La storica dell’arte del Pd è tra i nuovi consiglieri di viale Mazzini. È stata presidente dell’associazione Anastar‏

Print pagePDF pageEmail page

La sede della Rai in viale Mazzini, Roma

La sede della Rai in viale Mazzini, Roma

Rita Borioni è tra i magnifici nove che guideranno la Rai nei prossimi tre anni. Questo pomeriggio, la Commissione parlamentare di Vigilanza ha indicato i membri del Consiglio di amministrazione di viale Mazzini di sua competenza – la scelta dei restanti due spetta al Ministero del Tesoro. Tra questi, anche la storica dell’arte della scuderia del Pd, ex docente universitaria e vicepresidente – prima presidente – dell’Anastar, la prima associazione professionale di storici dell’arte in Italia.
Il fatto che sia stata nominata nel Cda della Rai una professionista dei Beni Culturali, nonché esperta di politiche culturali – afferma  Alessandro Pintucci, presidente della Confederazione Italiana Archeologi  – non può che essere accolto con soddisfazione dalla nostra associazione: in questi anni abbiamo avuto moltissime occasioni di collaborare e lavorare con lei, ne conosciamo la grande esperienza, lo spessore culturale e le capacità tecniche e di concretezza, la Rai non poteva fare acquisto migliore.”
Assieme a Rita Borioni, sono stati eletti consiglieri Carlo Freccero, sponsorizzato dal Movimento 5 stelle, il direttore del quotidiano L’Opinione Arturo Diaconale, Franco Siddi, fino allo scorso gennaio segretario generale della FNSI, il sindacato nazionale dei giornalisti; e poi Guelfo Guelfi, presidente del Teatro Puccini di Firenze nonché consulente della campagna di comunicazione di Matteo Renzi; il direttore del Centro Studi americani Paolo Messa e Giancarlo Mazzucca, alla guida de Il Giorno.

– Marta Pettinau

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community