Sarà Innocenzo Cipolletta il commissario dell’azienda speciale Palaexpo. Roma punta alla superfondazione per musei e spazi espositivi del Comune

Print pagePDF pageEmail page

Innocenzo Cipolletta

Innocenzo Cipolletta

Prima che si entri definitivamente in clima vacanziero, da Roma arriva una notizia importante sul fronte – terremotato, attualmente – delle strutture culturali. Nel corso della conferenza stampa sulle iniziative culturali nella capitale tenutasi alla Centrale Montemartini il sindaco Ignazio Marino ha infatti annunciato la nomina di un commissario che dovrà gestire la transizione dell’azienda Palaexpo, che gestisce il Palazzo delle Esposizioni, le Scuderie del Quirinale e la Casa del Jazz, dopo le dimissioni del presidente Franco Bernabè e di tutto il consiglio di amministrazione.
Incaricato del delicato compito sarà l’economista Innocenzo Cipolletta, per tanti anni direttore generale di Confindustria e fino al 2010 presidente delle Ferrovie dello Stato. “Ha le doti e la capacità tecnica che ci porterà all’obiettivo finale, che è la fondazione dei musei civici“, ha chiosato Marino. Introducendo la novità più dirompente, che in realtà è la conferma ufficiale di un trend indirizzato alla costituzione di un unico grande soggetto per le strutture culturali capitoline.
Questione approfondita dall’assessore alla Cultura Giovanna Marinelli: “abbiamo come obbiettivo arrivare a una fondazione che gestisca tutto il nostro patrimonio museale e gli spazi espositivi del Comune. Dunque un percorso importante che garantirebbe al Comune una presenza culturale internazionale estremamente significativa. Tutto questo percorso sarà guidato dal commissario appena nominato“.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community