Il Crocifisso con falce e martello? L’ho interpretato come una forma di arte di protesta. Papa Francesco chiude le polemiche dopo il bizzarro dono del presidente boliviano Evo Morales

Print pagePDF pageEmail page

Il Papa riceve in dono il Crocifisso con falce e martello (foto catholicherald.co.uk)

Il Papa riceve in dono il Crocifisso con falce e martello (foto catholicherald.co.uk)

Ho capito questo lavoro. Per me non è stato assolutamente offensivo“. Sull’aereo che lo riconduceva a Roma a conclusione del lungo viaggio sudamericano, Papa Francesco si concede ad alcune riflessioni su quanto accaduto e sulle problematiche affrontate con i giornalisti al seguito. E fra i tanti argomenti affrontati, non può mancare una domanda sulla vicenda del “crocifisso comunista” donatogli dal presidente boliviano Evo Morales.
Una questione che ha fatto in breve il giro del mondo, scatenando anche diverse polemiche da parte delle frange cattoliche più ortodosse: un Cristo crocifisso ad una croce formata da una falce e un martello. Ma il pontefice ha agilmente aggirato le critiche, ripiegando sulla creatività: “l’ho interpretato come una forma di arte di protesta”, come ha riferito il corrispondente del Washington Post.
Il crocifisso è una replica di quello progettato da un sacerdote gesuita – stesso ordine da cui proviene Bergoglio -, il reverendo Luis Espinal, un sostenitore della teologia della liberazione torturato e ucciso dagli squadroni paramilitari boliviani nel 1980. Il Papa si è anche recato per una preghiera sul luogo dell’assassinio di Espinal, al suo arrivo in Bolivia.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • angelov

    grandiosa e possente come una montagna di rocciosa materia con la sua larga base ancorata nella terra,
    è l’ipocrisia cattolica…

    • lgg

      Luis Espinal Camps era certamente un cattolico … e in lui, mi pare, non ci fosse molta ipocrisia !!!
      … fare una bella battuta o scrivere una frase ad effetto e’ spesso facile e certamente auto-soddisfacente …
      qualche volta sarebbe meglio meditare ed ascoltare la voce stupenda del proprio silenzio ;-) :-)
      https://www.google.co.th/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=luis%20espinal%20biografia

      • angelov

        Per ipocrisia si intende “mancanza di critica”; ciò che mi ha colpito in questo episodio, è il modo circospetto e quasi reticente di agire di fronte ad un fatto che non ti aspetti, come appunto la presentazione di quel particolare oggetto, che trovo essere bellissimo, ma difficilmente interpretabile: quasi un timore del giudizio altrui; ma la religione non dovrebbe avere a che fare più con il cuore che con i dubbi del raziocinio?
        E dimmi, di padre Romero che venne assassinato durante una funzione religiosa, e che precedentemente era stato “scaricato” dalle gerarchie ecclesiastiche?
        Una serie di bei ritratti da metter vicino a quello del Che, Martin Luther King e tanti altri.
        Ma personalmente penso che non esista alcun ideale a cui valga la pena di sacrificare la propria vita, per nessunissima ragione al mondo.
        Non continuo, per non cadere ulteriormente nella retorica…

        • lgg

          … che spiacevole rumore quello delle unghie che tentano di arrampicarsi sugli specchi …
          … “en passant” ti segnalo che il vocabolario Treccani non e’ d’accordo con te …

          • angelov

            Dimmi, ma tu parli con la Erre Moscia?

    • Savino Marseglia

      L’ipocrisia cattolica come quella laica! In sostanza, due idolatrie che mistificano la realtà!

  • Giovanni Lauricella

    Falce e martello non sono incrociati ?Quindi una croce. Ma quante croci dobbiamo avere, non vi bastano tutte quelle che abbiamo? Anche le doppie croci? Non è un po’ troppo?