Narrare il (non) luogo. Una collettiva a Bologna

Galleria Enrico Astuni, Bologna – fino al 7 novembre 2015. Tales of a Place propone i lavori di otto artisti di fama internazionale. Riuniti con l’obiettivo di capire più a fondo il rapporto fra opere d’arte e contesto in cui nascono e crescono.

Print pagePDF pageEmail page

Nedko Solakov, On the Wing, 2011

Nedko Solakov, On the Wing, 2011

Spazi ampi e allestimento minimalista, ma di grande impatto: alla Galleria Astuni è allestita la collettiva Tales of a Place curata da Lorenzo Bruni, che coinvolge celebri artisti tra cui il bulgaro Nedko Solakov e l’americana Suzanne Lacy. L’obiettivo è la creazione di una piattaforma in cui poter rappresentare la propria personale interpretazione di un luogo, riscoprendo non solo la nostra capacità percettiva, ma anche l’indispensabile rapporto dialogico che si instaura tra la parola e l’immagine. L’era del villaggio globale e le potenzialità delle nuove interazioni hanno spinto ad aprire un vasto dibattito sull’uso dei nuovi media e sul ruolo dell’arte, e la collettiva in questione ne è un esempio. Installazioni e fotografie, scritte al neon e piante schierate contro il muro: il confine tra luogo e non luogo si perde e una nuova esplorazione ha inizio.

Anna Fornaciari

Bologna // fino al 7 novembre 2015
Raccontare un luogo
a cura di Lorenzo Bruni
ENRICO ASTUNI
Via Barozzi 3
051 4211132
[email protected]
www.galleriaastuni.net

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/45102/raccontare-un-luogo-tales-of-a-place/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community