Ventun anni di ARTOUR-O. Torna la rassegna fiorentina dedicata al rapporto tra creatività e committenza. Tra Palazzo Medici Riccardi e Villa Le Rondni

Print pagePDF pageEmail page

Palazzo Medici Riccardi, Firenze

Palazzo Medici Riccardi, Firenze

Arte, impresa, territorio. Le tre parole chiave di ARTOUR-O il MUST, kermesse fiorentina che ogni anno mette insieme storie ed esperienze, tra management, creatività, lavoro e cultura, aprendo canali di dialogo tra soggetti diversi e complementari.
Ideato e curato da Tiziana Leopizzi, l’evento si definisce come una piattaforma mobile ed eterogenea, che nella volontà di promuovere talenti del design e dell’arte contemporanea, decide di concentrarsi sulla committenza: chi produce, chi investe, chi sostiene il sapere e la bellezza, integrandoli nella propria mission aziendale o istituzionale?
Con due appuntamenti annuali, il primo a Firenze e il secondo all’estero, in una città sempre diversa, ARTOUR-O celebra nel 2015 la sua XXI edizione ed il suo XI anno, chiamando a raccolta nuovi protagonisti del mondo dell’arte e di quello imprenditoriale. Due le sedi, con una doppia inaugurazione, fissata per il 9 e il 12 marzo. A Palazzo Medici Riccardi lo spazio della Galleria delle Carrozze si trasforma in un’elegante casa privata, con tanto di ingresso, zona conversazione, studio, sala da pranzo e zona notte. Ogni stanza è impreziosita da sculture, dipinti e installazioni, disseminati tra gli arredi dell’architetto e designer fiorentino Marzio Cecchi, scomparso 25 anni fa. Al primo piano una mostra con undici giovani artiste celebra la figura di Anna Maria Luisa de’ Medici, principessa elettrice del Palatinato, ultima rappresentante della casata fiorentina: undici donne, a evocare la data dell’11 agosto 1667, giorno della nascita della nobildonna.

Villa Le Rondini, Firenze

Villa Le Rondini, Firenze

A Villa Le Rondini, dove verranno consegnati il Premio ARTOUR-O dedicato a Maria Fulvia Leopizzi e il Premio ARTOUR-O d’Argento, consegnato a grandi artisti ed intellettuali contemporanei, si svolgono i “Focus”: conversazioni su Arte e Committenza, Arte e Benessere e l’Eredità professionale dei grandi del passato. E non poteva mancare, nell’anno di Expo Milano, un rimando al food e all’alimentazione. La sezione “A Tavola” – non nuova, ma quest’anno più nutrita – ospita il menù realizzato dallo chef Giuseppe Scalia, dal titolo “E su Marte porterei…”: tutti piatti suggeriti dagli artisti che presentano sculture e installazioni dedicate al cibo.
Opere d’arte allestite tra i cortili e i giardini delle due sedi faranno da cornice alle inaugurazioni e gli eventi, in una lunga maratona fino al 20 marzo.

Palazzo Medici Riccardi e Galleria delle Carrozze
via Cavour 5, Firenze
Opening 9 marzo 2015 ore 17.30
Villa Le Rondini
via Bolognese Vecchia 224, Firenze
Opening 12 marzo 2015 ore 18.00
www.artour-o.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community