Aggiustare lo sguardo e scoprire il mistero. Da Gas, a Torino

Gagliardi Art System, Torino - fino al 22 febbraio 2014. In una mostra di respiro museale, curata da Angela Madesani, sette artisti, italiani e stranieri di diverse generazioni si interrogano sulla messa a fuoco. Allontanarsi, avvicinarsi, inclinarsi. L’importante è fermarsi a riflettere.

Print pagePDF pageEmail page

Aggiustare lo sguardo - veduta della mostra presso Gagliardi Art System, Torino 2014 - Tullio Brunone

Aggiustare lo sguardo – veduta della mostra presso Gagliardi Art System, Torino 2014 – Tullio Brunone

Nella distrazione della frenesia quotidiana c’è chi invita a rallentare, a prestare attenzione, a mettere a fuoco i dettagli. In una parola, ad aggiustare lo sguardo. Nel tentare di farlo, sette artisti italiani e stranieri si concentrano sull’aspetto materico dell’opera. In un dialogo reciproco, al di là di ogni risultato estetico. Nella serie delle Vigne, Elisabeth Scherffig elabora un pattern visivo che si riflette nei Mirror di Maurizio Donzelli, per rivelare prospettive inattese. Daniele D’Acquisto indaga la polvere che ottenebra la visione, ambigua come le ombre pittoriche di Antonio Marchetti Lamera, mentre i reticolati anatomici del medico e artista Luigi Di Sarro si animano nei disegni tridimensionali di Matthew Attard. Infine, nell’installazione interattiva di Tullio Brunone rivive un corteo Anni Settanta. Dove affacciarsi e indugiare il tempo di un frame.

Claudia Giraud

Torino // fino al 22 febbraio 2014
Aggiustare lo sguardo
a cura di Angela Madesani
GAS – GAGLIARDI ART SYSTEM
Via Cervino 16
011 19700031
[email protected]
www.gasart.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community