L’Ermitage di San Pietroburgo sbarca a Napoli. Accordo di partnership con Museo Archeologico e Pompei

L’oro degli Sciti, i vedutisti russi e Canova al MANN di Napoli nel 2019 e una grande mostra su Pompei all’Ermitage di San Pietroburgo nel 2018. Siglato un accordo quadriennale tra le 3 istituzioni

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è onorato di legarsi all’Ermitage di San Pietroburgo insieme alla Soprintendenza di Pompei”. Con queste parole Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, presenta l’accordo siglato a San Pietroburgo tra il suo museo, la Soprintendenza di Pompei guidata da Massimo Osanna e il Museo Statale Ermitage, nella persona del suo direttore generale Michail Piotrovsky. Non è notoriamente la prima volta che il colosso museale russo si affaccia con partnership in Italia: i precedenti – da Ferrara a Venezia – non hanno in realtà tenuto fede alle grandi aspettative, questa volta c’è da sperare che si parta col piede giusto, anche grazie allo spessore dei partner italiani.

ESPERIENZE E STAGE DI STUDIO
Secondo l’intesa – di durata quadriennale – la collaborazione prevede lo scambio di esperienze e stage di studio tra i ricercatori delle tre istituzioni, l’attuazione di conferenze scientifiche, convegni, seminari, tavole rotonde; il confronto in merito all’utilizzo di sistemi e tecnologie innovative applicate ai beni culturali; lo studio e il confronto sulle nuove forme di approccio e di diffusione della conoscenza, anche attraverso l’interdisciplinarità delle arti, dei patrimoni archeologici e delle eredità storico-artistiche; l’attivazione di borse di studio e la partecipazione reciproca a attività di indagine e campagne di scavo sulla base di ricerche e progetti condivisi; lo studio e la realizzazione di eventi ed esposizioni che nascano anche dalla ricerca scientifica e ne esemplifichino gli esiti e possano essere destinate sia al Museo Statale Ermitage, che al MANN e alla Soprintendenza Pompei.

AL MANN ARRIVERANNO TRE MOSTRE
In particolare su questo ultimo punto già sono state delineate alcune tematiche di riflessione e di confronto scientifico che porteranno nei prossimi anni alla realizzazione di una serie di grandi mostre internazionali, progettate e costruite insieme all’Ermitage. “Il rapporto prevede anche una grande mostra dedicata a POMPEI da realizzarsi a San Pietroburgo nel 2018”, continua Giulierini, “mentre al MANN a Napoli arriveranno tre mostre: l’oro degli Sciti, i vedutisti russi e soprattutto una grandissima esposizione su Canova nel 2019. Con tale operazione Napoli ribadisce la propria sinergia con Pompei e riconquista il rango internazionale che le compete, legandosi con uno dei più grandi musei mondiali”.

https://www.hermitagemuseum.org/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.