Immagini e video dell’opening dell’EMST. La Grecia apre ad Atene il suo nuovo Museo Nazionale di Arte Contemporanea

Il Museo Nazionale di Arte Contemporanea promesso da 19 anni apre finalmente i battenti in una vecchia birreria. 18mila mq e una vasta collezione di arte greca e internazionale

Inaugurazione di EMST, Museo Nazionale di Arte Contemporanea, Atene
Inaugurazione di EMST, Museo Nazionale di Arte Contemporanea, Atene

Dopo numerose e travagliate peripezie, apre finalmente in Grecia il primo Museo Nazionale di Arte Contemporanea. Dopo diciannove anni di indecisioni, una vecchia birreria di Atene è stata ristrutturata con un investimento di circa 37 milioni di dollari con lo scopo di trasformarla in museo di arte contemporanea. L’allestimento completato nel 2014 non aveva portato all’apertura, vista la catastrofica crisi che poi si è abbattuta sul paese che ha influenzato anche il progetto con tagli di budget e di finanziamenti dal 2010 ad oggi. Ma nonostante ciò l’EMST – questo il nome – che si articola su una superficie di 18mila mq è finalmente una realtà con una collezione di artisti greci ed internazionali quali Stephen Antonakos, Constantin (Dikos) Byzantios, Vlassis Caniaris, Chryssa, Mona Hatoun, Gary Hill, Emily Jacir, Ilya and Emilia Kabakov, Nikos Kessanlis, Jannis Kounellis, Shirin Neshat, Lucas Samaras, Costas Tsoclis, Bill Viola, tra gli altri. Il Museo d’ Arte Contemporanea di Atene (EMST), a partire da Maggio del 2016, ha realizzato un programma di attività con il titolo “Prologues” (Prologhi), nell’ambito del periodo di esercizio della sua nuova sede. Questo programma ha segnalato la logica delle sinergie con istituzioni greche ed internazionali di obiettivi comuni.

TRA KASSEL E VENEZIA
La nuova struttura tuttavia prende forma in un momento di svolta per l’arte contemporanea in Grecia, con la presenza nel 2017 di documenta ad Atene. Il Museo sarà inoltre responsabile del Padiglione Greco alla Biennale di Venezia nello stesso anno, con l’installazione Laboratory of Dilemmas di George Drivas, curata da Orestis Andreadakis. Direttrice di EMST è, fin dal 2014 è Katerina Koskina, curatrice originaria di Corfù, in passato commissaria al Padiglione greco della Biennale di Venezia (2005). Lo spazio ha aperto il 31 ottobre con il progetto Urgent Conversations: Athens – Antwerp. Si tratta della prima mostra temporanea che offre un dialogo tra la collezione dell’EMST e quella dell M HKA, the Flemish Contemporary Art Museum di Anversa e che dà il via al programma Emst nel mondo, mettendo in scena 70 opere di 66 artisti. Le vedete nel video e nella fotogallery…

Santa Nastro

EMST National Museum of Contemporary Art
Kallirrois Avenue & Amvr. Frantzi Str – 11743 Atene
+302111019000-99
http://www.emst.gr/en/museum/

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.