Quadriennale di Roma. Ci sarà Ninetto Davoli nella performance di Marcello Maloberti

L’artista lombardo protagonista alla rassegna al via il 12 ottobre con due azioni, invitato da sia da Cristiana Perrella che da Michele D’Aurizio. Attesa per il “Bacia mano” dell’attore pasoliniano

Ninetto Davoli con Marcello Maloberti
Ninetto Davoli con Marcello Maloberti

Dopo che a giugno scorso furono annunciati i nomi degli artisti invitati, sulla Quadriennale di Roma che in questo 2016 torna a ritrovare la sua torica sede del Palazzo delle Esposizioni è sceso un pressoché assoluto silenzio. Complice la macchinosità dell’organizzazione, che vede in campo 10 (anzi, 10 + 1) curatori, 99 artisti, 150 opere, molte delle quali site specific. E complici probabilmente anche le turbolenze politico-amministrative, con la continua ridefinizione del complesso quadro di musei e spazi culturali romani che vede sempre la struttura di Via Nazionale al centro delle dinamiche, che recentemente – come abbiamo scritto – sembrano andare verso uno scorporo delle Scuderie del Quirinale dall’azienda Palaexpo e verso la strutturazione di un Polo per il contemporaneo capitolino.

APERTURA AL PUBBLICO DAL 13 OTTOBRE ALL’8 GENNAIO 2017
Ma ovviamente nel frattempo ferve l’organizzazione, verso una sempre più vicina inaugurazione prevista per il 12 ottobre, con apertura al pubblico il 13 fino all’8 gennaio 2017. Organizzazione ancor più frenetica per qualche artista che è stato invitato da più di uno dei curatori: come Marcello Maloberti (Codogno, 1966), selezionato sia da Cristiana Perrella che da Michele D’Aurizio, con due interventi di cui Artribune può anticipare i contenuti. Per la prima si tratterà della performance Vir Temporis Acti, interpretata dal performer Alessandro Polo, nella quale “un ragazzo seduto a terra è impegnato nell’atto di ritagliare sculture da una serie di libri sull’arte antica di Egizi, Sumeri, Assiri, Atzechi ed Etruschi, per poi abbandonarle via via sul pavimento già invaso di ritagli”.

IL PUBBLICO INVITATO SUL PALCO
Ma l’attesa crescerà sicuramente alla notizia della performance ideato dopo l’invito di D’Aurizio: se non altro per il coinvolgimento come performer in Bacia mano – questo il titolo – di un personaggio popolarissimo, soprattutto a Roma, come Ninetto Davoli, l’attore simbolo del cinema di Pier Paolo Pasolini. Un piccolo palco verrà collocato al centro della stanza circolare d’ingresso del Palazzo delle Esposizioni, e nel momento culminante dell’inaugurazione entrerà in scena Davoli, vestito con un elegantissimo smoking nero: un palchetto per due sul quale il famoso attore romano potrà ospitare solo un’altra persona. “Il pubblico della Quadriennale potrà, uno alla volta, salire su questo palco dove Ninetto Davoli darà un elegantissimo bacia mano”. Incuriositi? Appuntamento alla vernice del 12 ottobre…

13 ottobre 2016 – 8 gennaio 2017
16esima Quadriennale d’Arte
Palazzo delle Esposizioni
Roma, via Nazionale 194
http://www.quadriennalediroma.org/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

3 COMMENTS

  1. Ninetto Davoli come Marina Abramovic.
    Io aggiungerei anche un libro sui fenici .
    Complimenti ai due curatori .

Comments are closed.