È morto in Svizzera lo scrittore Tommaso Labranca. Teorico del trash, aveva 54 anni

Saggista, scrittore ed editore, era nato nel 1962: da un po’ di tempo aveva polemicamente lasciato l’Italia. Il suo ultimo libro dedicato all’arte contemporanea

Tommaso Labranca
Tommaso Labranca

In questa prima giornata sono previste almeno 30.000 persone disposte a tutto pur di dire ‘Io c’ero’. Siate tra quelli che potranno dire con orgoglio ‘Io non c’ero’”. L’ultima volta che lo citammo, su Artribune, il tema era The Floating Piers di Christo: e serve abbastanza bene a illustrare la sua nota (mal)disposizione verso i fenomeni di massa, la sua visione pessimista – in particolare verso il dilagante mondo dei social media -, il suo recente distacco dalle cose del mondo, particolarmente dall’Italia. E resterà l’ultima, in assoluto: perché Tommaso Labranca è morto il 29 agosto nella sua casa in svizzera all’età di 54 anni, per cause ancora non chiare.

PRIMO SAGGIO, ANDY WARHOL ERA UN COATTO
Saggista, scrittore ed editore nato nel 1962, si è da sempre distinto per le sue idee controcorrente, determinato nel sostenere il suo pensiero unico anche a costo di inimicarsi intere categorie di osservatori: un protagonista comunque di molti dibattiti culturali contemporanei più sperimentali, fra cultura di massa e sottoculture, che presto approfondiremo con un ampio ricordo. Fu fra i primi teorici del trash, fattispecie focalizzata con i primi saggi Andy Warhol era un coatto. Vivere e capire il trash (Castelvecchi, 1994) e Estasi del pecoreccio. Perché non possiamo non dirci brianzoli (Castelvecchi, 1995), animatore di popolari webzine come Dvook, di veri e propri movimenti culturali come Ultravoid e Nevroromanticismo, di progetti di scrittura sperimentale. Nel suo ultimo libro – Vraghinaroda. Viaggio allucinante fra creatori, mediatori e fruitori dell’arte – aveva dissezionato il mondo dell’arte contemporanea, individuandone con lucidità vizi, storture, falsi miti.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.