Sponz Fest 2016 di Vinicio Capossela: caso di crowdfunding per gli eventi culturali

Il Festival di musica e tradizioni in Alta Irpinia, nato da un’idea di Vinicio Capossela, cerca fondi su Eppela per realizzare un programma di eventi gratuito, che rientri perfettamente nell’idea di bellezza

Vinicio Capossela
Vinicio Capossela

In tre anni di vita lo Sponz Fest – la festa di musica e tradizioni popolari ideata dal musicista Vinicio Capossela che si svolge nel mese di agosto in Alta Irpinia (i genitori del cantante sono originari proprio di quelle zone) – ha fatto immergere un pubblico sempre più numeroso nella cultura del territorio. L’ultima edizione, per esempio, ha visto la partecipazione di 35mila persone e ha fatto rinascere una linea ferroviaria che aveva cessato di essere il punto di unione tra paesi dimenticati, tornando a portare i turisti tra le valli di questa comunità montana, in provincia di Avellino.

LA BELLEZZA, PRIMA DELLE LOGICHE DI MARKETING
Sponz Fest negli ultimi due anni ha ottenuto piccoli finanziamenti pubblici dalla Regione Campania, ma per questa nuova edizione, con l’epico titolo Chi tiene polvere spara – prevista dal 22 al 28 agosto nei comuni di Calitri, Cairano, Conza, Andretta, Sant’Angelo dei Lombardi, Sant’Andrea di Conza, Bisaccia – ha deciso di lanciare una campagna di crowdfunding per poter realizzare degli eventi artistici “che sfuggono a qualsiasi logica commerciale, ma che rientrano perfettamente nell’idea di “bellezza” con la quale vorremmo riempire gli spazi vuoti di questi luoghi”, come si legge sulla piattaforma Eppela, dedicata a questa raccolta fondi.

IL PROGRAMMA DA FINANZIARE
L’obiettivo dei 20mila euro servirà a finanziare: le mostre d’arte che si svolgeranno a Borgo Castello, per Il Volo della sposa, la mostra su Sergio Leone e, infine, per l’eccezionale allestimento del laboratorio del Teatro delle Albe che, metterà in scena l’Antigone tra le rovine antiche di Conza.
Il concerto di Vinicio Capossela – che abbiamo intervistato sul nuovo numero del nostro magazine in occasione dell’uscita del doppio album Canzoni della Cupa – sarà l’unico evento a pagamento che supporterà tutti gli eventi a completamento del programma 2016 e che saranno – in questo modo – fruibili gratuitamente.
La campagna, in corso fino al 4 agosto, ha raccolto finora 8730 euro e riceverà da parte di  PostepayCrowd – il programma di crowdfunding di Postepay, Visa e della piattaforma Eppela, cofinanziato dai partner – un cofinanziamento di 5mila euro.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

2 COMMENTS

Comments are closed.