Festival estivi tra Marche e Toscana:  da Popsophia a Mercantia, appuntamenti con filosofia e performance di strada

Continuano i festival estivi nel centro Italia. Inaugura nelle Marche Popsophia, che racconta la filosofia in chiave pop e in Toscana, ecco Mercantia, il festival del Teatro di Strada

Un'immagine da una performance nell'ambito di Mercantia
Un'immagine da una performance nell'ambito di Mercantia

È “il ritorno della forza” il tema di starwarsiana memoria a segnare la sesta edizione del festival Popsophia, kermesse un po’ pop, come dice il nome stesso, un po’ filosofica. E che torna presso la Rocca Costanza di Pesaro, nelle Marche, indagando la relazione tra icone del presente e assunti intramontabili: grandi nomi del pensiero contemporaneo attraversano i format vecchi e nuovi della manifestazione da Monia Andreani, a Remo Bodei, a Umberto Curi, Gianni Vattimo, Giulio Giorello, in prima linea sul tema della guerra. Filosofia e mondo dello spettacolo si incontrano nel palinsesto condotto da Paolo Pagliaro, che metterà in scena filmati, letture, talk, musica dal vivo, quest’ultima curata dalla band Factory. E c’è anche un format legato alle serie tv che analizza il successo di Gomorra e Suburra, Game of Thrones e House of Cards.
Nonostante la crisi globale abbia influito anche sugli eventi culturali, mettendo in crisi il format festival, in tutta Italia è un proliferare, nel cartellone estivo di iniziative simili, ognuna con un suo campo d’azione. Vengono meno tuttavia le settorializzazioni, che rimangono al centro delle manifestazioni di più vecchia data, quali il festival della filosofia di Modena o il festival della Letteratura di Mantova, mentre il nuovo “festival”, quello postcrisi cerca la contaminazione ed offre spazi di riflessione in una programmazione più agile e ridotta.

 UNA KERMESSE PER GLI ARTISTI DI STRADA
A Certaldo, in provincia di Firenze, un altro festival nello stesso week end mette in scena arte e cultura, ma con un approccio completamente diverso.
È Mercantia, la manifestazione internazionale del Teatro di Strada che si snoda, come il nome stesso dice, tra vie, strade, piazze, angoli scorci del borgo antico. Sono più di 400 gli artisti provenienti da tutto il mondo che si ritrovano nel paese fiorentino e quasi 100 le performance che si svolgono ogni giorno. Molti i nomi, noti e non, che si presentano in questa occasione, dalla Compagnia dei Folli, agli africani Black Blues Brothers alle Marionetas Colegone, fino ai concerti dei Balkan Popular Sound, con musiche e sonorità provenienti dalla riva opposta dell’Adriatico.

 www.popsophia.it
www.mercantia.net

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.