Debutta a Roma il Museum Express. Girare i musei della capitale senza i disservizi del trasporto pubblico

Laddove il trasporto pubblico è carente, ci pensa l’impresa privata. Così Carrani Tours, noto vettore dei double-decker per turisti, si è inventato una linea d’autobus per i musei di Roma…

Carrani Tours - Gray line, la linea bus dedicata ai musei debutta a Roma
Carrani Tours - Gray line, la linea bus dedicata ai musei debutta a Roma

Un itinerario dedicato ai musei romani, in dieci fermate: a proporlo è Carrani Tours, già noto per i bus “panoramici” con cui i turisti possono attraversare e godere delle bellezze capitoline, comodamente seduti. Questa volta l’offerta è esplicitamente dedicata agli appassionati d’arte: la nuova linea bus copre infatti un percorso che tocca, tra gli altri, i Musei Vaticani e i Capitolini, la Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini, il Museo Nazionale Romano, la Galleria Borghese e il Museo Etrusco di Valle Giulia, per raggiungere – infine – il MAXXI e l’Auditorium.

“SALI E SCENDI”: DAL CENTRO AL QUARTIERE FLAMINIO
L’idea è quella di connettere luoghi d’arte centralissimi e non, con un itinerario unico e dedicato, che dovrebbe permettere ai turisti di raggiungere zone come il quartiere Flaminio o il cuore di Villa Borghese in minor tempo e maggiore comodità. La nuova linea del brand Gray Line – I love Rome, battezzata esplicitamente Museum Express, è realizzata in collaborazione con SIT (Società Italiana Trasporti), concepita con la formula “sali e scendi”, offre a bordo anche la possibilità di acquistare i ticket per i musei toccati lungo il percorso. Attiva dalle 9 del mattino alle 5 del pomeriggio, la linea “rosa” avrà una frequenza di 30 minuti.

www.graylinerome.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.