All’asta 9 opere di Jean-Michel Basquiat dalla collezione di Johnny Depp. Divorzio milionario all’origine della vendita?

Nove Basquiat saranno battuti alla prossima asta Post War di Christie’s. Qual è la notizia? Il proprietario è Johnny Depp, appassionato collezionista di opere del re del graffitismo. Che questa vendita sia dovuta alle spese da affrontare per il suo imminente divorzio?

Jean Michel Basquiat, Self Portrait, 1981
Jean Michel Basquiat, Self Portrait, 1981

Niente può sostituire il calore e l’immediatezza della poesia di Basquiat, gli interrogativi e le verità che ci ha lasciato. La bella e al tempo stesso inquietante musicalità dei suoi dipinti, la cacofonia dei suoi silenzi che attacca i nostri sensi, vivranno ben oltre il nostro respiro“. Tanto era l’amore che legava la star di Hollywood Johnny Depp all’artista icona del graffitismo scomparsa nel 1988, da ispirargli queste poetiche parole, pubblicate su un catalogo nel 2000. Una passione che ora potrebbe aver subito una sterzata, più o meno forzata: visto che Christie’s ha appena comunicato che nella sua asta di Post-War and Contemporary Art che andrà in scena a Londra il 29 e 30 giugno il catalogo comprenderà ben 9 opere di Jean-Michel Basquiat provenienti dalla collezione del celebre protagonista della saga Pirati dei Caraibi.

l'attore Johnny Depp con un'opera di Basquiat
l’attore Johnny Depp con un’opera di Basquiat

OPERE RACCOLTE IN 25 ANNI
Si tratta di un gruppo di opere dei primi anni ’80, raccolte dall’attore e produttore nel corso di oltre 25 anni: a partire dal nodale anno 1981, quando Basquiat si trasformò da artista clandestino di strada a superstar del contemporaneo mondiale. Ma quello che maggiormente incuriosisce stampa e opinione pubblica mondiale è il motivo della vendita: tanto che molti associano la decisione alle notizie del prossimo tempestoso divorzio di Depp dall’attrice Amber Heard, che starebbe contrattando assegni a molti zeri per porre fine al rapporto durato appena 15 mesi. Che Basquiat finisca a dover finanziare la libertà del Pirata?

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.