Il Guggenheim in trasferta nel Regno Unito. Con le acquisizioni UBS

Prima volta del Guggenheim oltremanica. Una mostra di oltre 40 artisti, dell’America Latina apre in anteprima il nuovo spazio della South London Gallery

Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg
Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg

Con una mostra legata al suo programma di acquisizioni internazionali, il Guggenheim sbarca nel Regno Unito e avvia la sua prima importante collaborazione con un istituto inglese. Sarà, infatti, la storica South London Gallery di Londra ad ospitare Under the Same Sun: Art from Latin America Today, il secondo dei tre allestimenti (il primo si è inaugurato nel febbraio del 2013 e il terzo è attualmente in corso a New York) che fanno parte del progetto di livello mondiale Guggenheim UBS MAP Global Art Initiative: un ciclo di acquisti che arricchirà, nel corso di alcuni anni, la collezione permanente del celebre museo newyorkese, con opere provenienti da ogni parte del mondo. Un’operazione consistente, considerando che sono oltre 125 le nuove opere comprate finora.

Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg
Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg

UN’ANTEPRIMA SUI NUOVI SPAZI
Grazie al pluriennale impegno a lavorare direttamente con gli artisti e a una vivace programmazione a livello internazionale di lunga data” – ha dichiarato Richard Armstrong, direttore del Solomon R. Guggenheim Museum and Foundation – “la South London Gallery è un collaboratore ideale per presentare con questa mostra nel Regno Unito le nostre riflessioni sull’arte contemporanea dell’America Latina”. Con sede nel quartiere di South London, che riunisce una delle più grandi comunità latinoamericane d’Europa, la collettiva rappresenterà anche l’occasione per il pubblico di visitare in anteprima il nuovo spazio espositivo della South London Gallery – la ex caserma dei vigili del fuoco Peckham Road Fire Station del 1867 – recentemente donata alla SLG da un benefattore anonimo.
L’edificio di quattro piani, ancora in fase di restauro e la cui apertura totale è prevista per il 2018, ospiterà, infatti, una parte della mostra al piano terra.

Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg
Installation view: Under the Same Sun: Art from Latin America Today, South London Gallery, June 10–September 4, 2016. Courtesy: Solomon R. Guggenheim Foundation and the South London Gallery. Photo: Andy Stagg

40 NUOVE ACQUISIZIONI IN MOSTRA
Under the Same Sun: Art from Latin America Today è il risultato dell’esperienza di residenza di Pablo León de la Barra come curatore dell’iniziativa Guggenheim UBS MAP per l’America Latina, in collaborazione con l’equipe della South London Gallery e raccoglie una quarantina delle opere di recente acquisizione. Ed è ricco anche il calendario degli eventi collaterali alla mostra: l’artista cubana Tania Bruguera nei mesi di luglio e agosto, svolgerà un periodo in residenza nel Regno Unito, per sviluppare ulteriormente il suo progetto di ricerca pluriennale Immigrant Movement International (IMI); l’artista cileno Alfredo Jaar presenterà su uno schermo allestito nel centro di Londra la prima proiezione in UK di A Logo for America, un’opera che fu proiettata per la prima volta a Times Square negli Anni Ottanta.

– Claudia Giraud

www.southlondongallery.org
www.guggenheim.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).