Firenze fa sistema. Siglata l’alleanza tra Pitti Discovery e il Museo degli Uffizi. Inizia la nuova era Schmidt

Firmato a Firenze l’accordo tra Uffizi e Fondazione Pitti Discovery. Palazzo Pitti ospiterà il nuovo museo del costume

Firenze, Gallerie degli Uffizi
Firenze, Gallerie degli Uffizi

Firenze fa sistema, grazie ad una nuova partnership progettuale e produttiva nel segno della moda e della cultura, che salda i rapporti tra il principale polo museale cittadino e Pitti Discovery, la fondazione . Non è un luogo qualsiasi quello scelto da Gaetano Marzotto, presidente di Pitti Immagine, da Eike Shmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi e da Andrea Cavicchi, presidente CFMI – Centro di Firenze per la Moda Italiana, nonché neo direttore di Pitti Discovery, per la sottoscrizione dell’accordo relativo alla programmazione triennale di eventi dedicati alla moda contemporanea. La firma è infatti avvenuta a Palazzo Pitti – la cui gestione, per effetto della riforma Franceschini, è ora legata agli Uffizi – a pochi passi di distanza da quella Sala Bianca che fece da cornice – era il luglio 1952 – alla prima sfilata collettiva della storia italiana, evento che anticipò la nascita di una delle più longeve realtà fieristiche nazionali. Qui sorgerà il nuovo Museo della Moda e del Costume che attraverso un allestimento completamente rivisto, un ampliamento dei depositi e l’avvio di un’azione sistematica sul fronte del restauro andrà a sostituirsi all’esistente Galleria del Costume. E sarà sempre questa la sede di tutte le iniziative concepite in seno all’accordo triennale: si comincia con Karl Lagerfeld – Vision of fashion, la mostra fotografica che dal 14 giugno al 23 ottobre prossimo ripercorrerà l’intera gamma della produzione creativa di una figura iconica della moda internazionale.

ASPETTANDO PITTI IMMAGINE UOMO 90
Mentre resta top secret il grande evento previsto per il gennaio 2017 – annunciato come un appuntamento che consentirà di valorizzazione il notevole archivio della Galleria del Costume – esplicita evidenza è stata data agli obiettivi dell’accordo, così come alle attività con scadenza immediata. “Firenze deve diventare una città aperta per la moda e per la cultura, proprio come avviene a Milano con il design” ha infatti affermato Gaetano Marzotto. Sembra impossibile del resto dimenticare il ruolo della fondazione Pitti Discovery, già protagonista della vita culturale fiorentina per aver prodotto i più importanti allestimenti dedicati alla moda in Italia già una decina di anni fa .
A questo intento fa eco Eike Shmidt, che allineandosi con la volontà espressa dal MiBACT di rendere pienamente accessibile il patrimonio museale italiano legato al settore moda si sta facendo promotore dell’intera operazione. In questa ottica si inserisce con concretezza l’intervento del Centro di Firenze per la Moda Italiana: il 13 giugno 2016, in occasione della serata di inaugurazione della fiera Pitti Immagine Uomo 90, con l’evento Palazzo Pitti: Lights and Sounds il Centro presenterà il progetto di nuova illuminazione della facciata di Palazzo Pitti, un intervento – che prevede l’impiego di led, controllo a distanza, inserimento di effetti di modulazione – condiviso con la locale Soprintendenza e destinato a diventare realtà nei prossimi mesi. In contemporanea, Giovanni Allevi e l’ensemble “Piano Twelve” si esibiranno – gratuitamente – proprio a Piazza Pitti, con la facciata del Palazzo a fargli da scenografia.

-Valentina Silvestrini

www.pittidiscovery.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.

1 COMMENT

  1. […] Dopo pochi giorni dalla firma dell’accordo che lega, intanto per un triennio, le Gallerie degli Uffizi e la Fondazione Pitti Discovery, il fermento legato all’edizione numero 90 della più prestigiosa e quotata fiera a livello internazionale dedicata all’abbigliamento e agli accessori uomo continua ad attivare connessioni in città. Per la prima volta, nei tre giorni precedenti l’apertura di Pitti Uomo 90 – in programma alla Fortezza da Basso dal 14 al 17 giugno – si terrà Secret Florence, un programma di iniziative, tutte ad accesso gratuito, reso possibile dal coinvolgimento di una serie di realtà fortemente attive nel contesto culturale fiorentino e di alcune istituzioni museali. Museo Marino Marini, Museo Novecento, Tempo Reale, Virgilio Sieni/Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza, Fondazione Fabbrica Europa, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea e Lo schermo dell’arte Film Festival si sono eccezionalmente uniti, dando vita a un’iniziativa composita che combina musica, danza, arti visive e cinema. Nato con l’intento di estendere la gamma delle esperienze godibili in questo periodo dell’anno, con un’attenzione rivolta verso il flusso di ospiti internazionali in arrivo in occasione della fiera, Secret Florence si articola in una tre giorni di azioni, performance, installazioni e proiezioni che avranno come cornice quindici mete “unseen” di Firenze: dal Cenacolo di Andrea Del Sarto a San Salvi alla Biblioteca di San Marco di Michelozzo, dal Chiostro verde di Santa Maria Novella, dal Gabinetto Letterario G. P. Vieusseux al Museo Novecento, dall’ex chiesa di San Pancrazio sede del Museo Marino Marini al Giardino dell’Orticultura, dalla Biblioteca Nazionale all’Orto Botanico, dall’ex complesso carcerario delle Murate a p.zza Santissima Annunziata, dove il 23 giugno aprirà i battenti l’atteso Museo degli Innocenti. […]

Comments are closed.