Il MIC di Faenza online su Google Cultural Institute. Con due gallery, dalle civiltà più antiche fino ad oggi

Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, fondato da Gaetano Ballardini nel 1908, rappresenta il più importante museo del mondo completamente dedicato alla ceramica. Con i suoi circa 60mila pezzi, dei quali più di 6mila sono esposti in un suggestivo percorso, occupa una superficie di 11mila metri quadri. Con queste credenziali il MIC non poteva […]

Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, fondato da Gaetano Ballardini nel 1908, rappresenta il più importante museo del mondo completamente dedicato alla ceramica. Con i suoi circa 60mila pezzi, dei quali più di 6mila sono esposti in un suggestivo percorso, occupa una superficie di 11mila metri quadri. Con queste credenziali il MIC non poteva non far parte del Google Cultural Institute, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online. E lo fa presentando le sue prime due mostre digitali: Le grandi Civiltà e Le ceramiche italiane dal medioevo all’età contemporanea. Nella prima galleria, ad esempio, è possibile esplorare la produzione ceramica di grandi culture del passato,  da quelle dell’Estremo Oriente (Cina, Giappone, Vietnam e Thailandia), culle della produzione della porcellana e della sua diffusione commerciale in Europa -, per arrivare alle ceramiche dell’Islam che coprono un’area molto vasta: dalla Spagna al Pakistan, dal IX al XX secolo.

FAENZA ONLINE

Nella seconda galleria, invece, oltre al peso dato alle ceramiche faentine, spicca in questa raccolta la sezione dedicata al Novecento italiano, nella quale si possono ammirare straordinari esempi liberty di Galileo Chini, Achille Calzi, Domenico Baccarini, decò di Francesco Nonni, ceramiche futuriste disegnate da Filippo Tommaso Marinetti e realizzate dalla Bottega Gatti, sculture di Arturo Martini, Angelo Biancini,  Lucio Fontana, Fausto Melotti, Leoncillo Leonardi, Nanni Valentini, Giuseppe Spagnulo, Enrico Baj, Carlo Zauli, Giacinto Cerone. In via di preparazione una terza galleria, dedicata alla Ceramica Internazionale dal XVI al XX secolo, di cui fanno parte capolavori di Pablo Picasso, Timo Saparneva e Salvator Dalì, Fernand Leger, Marc Chagall, Arman e Betty Woodman.

https://www.google.com/culturalinstitute/collection/museo-internazionale-delle-ceramiche-in-faenza

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.