Frieze New York sottotono? Non per i galleristi, che mettono a segno affari anche milionari. Soddisfatti anche gli italiani: ecco cosa raccontano

Non si esaurisce con le aste, che pure hanno iniziato la settimana con colpi eclatanti come il record di Maurizio Cattelan, l’attenzione che il mercato dell’arte in queste settimane concentra su New York. Già, perché dall’altra parte dell’Oceano si è appena conclusa la fiera Frieze, e qualche indiscrezione sugli affari conclusi, fra stand che si […]

Central Park

Non si esaurisce con le aste, che pure hanno iniziato la settimana con colpi eclatanti come il record di Maurizio Cattelan, l’attenzione che il mercato dell’arte in queste settimane concentra su New York. Già, perché dall’altra parte dell’Oceano si è appena conclusa la fiera Frieze, e qualche indiscrezione sugli affari conclusi, fra stand che si smontano e tendoni che si ammainano, comincia a trapelare. Un’edizione – l’abbiamo già scritto – non propriamente scoppiettante, che forse inizia a sentire il peso di una location oggettivamente penalizzante: eppure non sono certo mancate le soddisfazioni per i galleristi presenti, anche per alcuni degli italiani, che siamo riusciti a raggiungere. Come per l’ormai ubiqua – presente a fiere in tutto il globo, fin a Bogotà e Buenos Aires – galleria bolognese P420, i cui titolari commentano con Artribune: “Data la difficoltà della nostra proposta in questa fiera, riteniamo sia andata molto bene, in quanto abbiamo venduto 7 opere di Milan Grygar con prezzi tra i 5 e i 25mila dollari, e tutte a collezionisti americani. Inoltre altre 2 opere sono state opzionate dal MoMA il quale deciderà secondo i suoi tempi nei prossimi giorni”.

GUNTHER UECKER VENDUTO PER 1,25 MILIONI DI DOLLARI
Soddisfazione anche dalle parti della romana Frutta, che riferisce di aver venduto diversi dipinti di Stephen Felton – artista del qualepresentava un solo project – a clienti di nazionalità americana e brasiliana, con un range di prezzo di 10/12mila dollari. E impressioni positive anche per la romana Lorcan O’Neill: “In fiera c’era un’atmosfera positiva e una buona energia intorno alle vendite. Quest’anno abbiamo portato Gianni Politi, un giovane artista italiano, che ha riscontrato molto successo con il pubblico americano. Complessivamente entusiasmante”. Per trovare livelli di business più elevati – cosa più che naturale, viste le forze in campo a Frieze – bisogna però guardare ad altri booths: come da Hauser + Wirth, che avrebbe venduto fra l’altro due sculture in vetro di Roni Horn per 975mila dollari ciascuna, o da Spruth Magers, con una scultura di Peter Fischli / David Weiss del 2012 piazzata a 145mila USD e Water Towers di Bernd & Hilla Becher a 135mila. Skarstedt Gallery sarebbe accreditata di due ottimi colpi: un Richard Prince del 1994 venduto ad un collezionista europeo per 650mila dollari, ed un George Condo recente, del 2016, per la stessa cifra. Bene anche per Zeno X Gallery, con un Michael Borremans del 2013 ceduto per 230mila USD, per Cheim & Read con un dipinto di Jenny Holzer per 250mila, per Dominique Levy, con Kreis Kreise di Gunther Uecker venduto addirittura per 1,25 milioni di dollari.

– Massimo Mattioli

www.frieze.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.