Esordio canadese per l’architettura di Kengo Kuma. A Vancouver realizzerà una torre residenziale di 43 piani, nell’area verde della città

La prima volta in Canada. Sorgerà a Vancouver Alberni by Kuma, l’edificio con il quale il celebre architetto giapponese Kengo Kuma si misurerà con il contesto nord americano. Sostenuto e finanziato da Westbank e Peterson – due società da anni impegnate nello sviluppo di grandi progetti edilizi in Canada e negli Stati Uniti -, Kuma […]

La prima volta in Canada. Sorgerà a Vancouver Alberni by Kuma, l’edificio con il quale il celebre architetto giapponese Kengo Kuma si misurerà con il contesto nord americano. Sostenuto e finanziato da Westbank e Peterson – due società da anni impegnate nello sviluppo di grandi progetti edilizi in Canada e negli Stati Uniti -, Kuma realizzerà una torre di 43 piani che ospiteranno 181 unità residenziali, provviste di ampi cortili, un’area commerciale e un ristorante.
Spiccherà nello skyline metropolitano grazie ad un rivestimento in vetro e alluminio anodizzato e si contraddistinguerà per le variazioni nello sviluppo verticale. Le prime immagini mostrano la presenza di due fronti dall’andamento concavo che conferiranno alla struttura un aspetto dinamico, rafforzandone gli effetti di trasparenza e lucentezza già ottenuti dalla combinazione dei materiali esterni.

GLI INTERNI AD USO CANADESE
Gli interni di Alberni by Kuma saranno caratterizzati da un generoso impiego del legno, in linea con il linguaggio distintivo dell’architetto, ma anche con i materiali del territorio con cui si confronterà; nel basamento il verde sarà disposto evocando equilibri e geometri del giardino tradizionale giapponese.
Con il suo studio KKAA – Kengo Kuma and Associates, l’architetto – artefice a partire dagli anni Novanta di numerosi interventi in particolare nel suo paese d’origine, ma anche di importanti edifici in Europa come il FRAC di Marsiglia ad esempio –  è attualmente impegnato a Tokyo con lo stadio per le Olimpiadi (+ LINK INTERNO) che la metropoli ospiterà nel 2020: un progetto in precedenza assegnato a Zaha Hadid.
Negli scorsi mesi ha tenuto una lecture promossa dalla University of British Columbia di Vancouver per presentare proprio Alberni by Kuma e altre sue opere, anche di scala ridotta. “Ho sempre voluto realizzare un progetto in Canada a causa della sua vicinanza alla natura” – ha dichiarato Kengo Kuma – “Il design dell’edificio celebra la presenza della natura in questa città del Canada“.

www.kkaa.co.jp

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.