È Alessandro Rabottini il nuovo direttore di miart. L’annuncio della fiera conferma i rumor che vedevano il vice di De Bellis alle redini della manifestazione

La conferma dei rumor si è fatta un po’ aspettare, ma alla fine è arrivata. È Alessandro Rabottini il nuovo direttore di miart. Un sospetto che aleggiava tra i corridoi della fiera nel corso dell’ultima edizione e tutto sommato fin dall’annuncio della nomina di Vincenzo De Bellis al Walker Art Center di Minneapolis, negli Stati Uniti, in […]

La conferma dei rumor si è fatta un po’ aspettare, ma alla fine è arrivata. È Alessandro Rabottini il nuovo direttore di miart. Un sospetto che aleggiava tra i corridoi della fiera nel corso dell’ultima edizione e tutto sommato fin dall’annuncio della nomina di Vincenzo De Bellis al Walker Art Center di Minneapolis, negli Stati Uniti, in qualità di curatore. La scelta di Rabottini non va letta semplicemente come una successione tra ex direttore e vice direttore della manifestazione.  È infatti una riconferma del percorso che Fiera Milano ha compiuto con De Bellis, in seguito ad un periodo incerto che ha visto l’avvicendarsi di Donatella Volonté, Giacinto di Pietrantonio e Frank Boehm. È stato solo con De Bellis, a Milano fondatore insieme ad Anna Daneri e Bruna Roccasalva dello spazio no profit Peep-Hole, e con il suo vice Rabottini, infatti, che miart ha raggiunto la propria specifica identità, tanto da rimetterla al centro della sfida fieristica nazionale ed internazionale insieme alla competitor torinese Artissima.

UNA RICONFERMA DEL LAVORO SVOLTO
miart cambia nel segno della continuità”, spiega infatti Corrado Peraboni, Amministratore Delegato di Fiera Milano, “per proseguire nel percorso di eccellenza internazionale intrapreso dalla manifestazione, anche quest’anno al centro dell’attenzione della comunità artistica e dei media di tutto il mondo.” L’era Rabottini, che si occuperà con decorrenza immediata dell’appuntamento del 2017, si potrebbe configurare anche un po’ come un ponte rispetto alla miart di Di Pietrantonio.
Il nuovo direttore della fiera è stato infatti Capo Curatore alla GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea in Bergamo dal 2001 al 2012 e Curator at Large al Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli dal 2012 al 2015. Ha collaborato con numerose istituzioni pubbliche e al momento è membro dell’IKT, International Association of Curators of Contemporary Art. La sua miart si svolgerà dal 31 marzo al 2 aprile del 2017, con una ventiduesima edizione che porterà avanti un lavoro già cominciato nel 2013 con il coordinamento curatoriale della fiera.

www.miart.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.