Artemisia Gentileschi in tredici quadri e un prologo. Anagoor mette in scena la travagliata biografia della pittrice romana

Lunedì 30 maggio alle 11.30 Alessandra Rossi Lürig dell’ensemble Accademia D’Arcadia, Simone Derai e Moreno Callegari del collettivo Anagoor incontrano l pubblico presso il Teatro dell’Arte CRT di Milano, in occasione della Terza Conferenza Pubblica dell’IBA (International Biennal Association), momento di approfondimento e riflessione fra le Biennali del Mondo, per presentare la nuova versione di […]

et manchi pietà - anagoor

Lunedì 30 maggio alle 11.30 Alessandra Rossi Lürig dell’ensemble Accademia D’Arcadia, Simone Derai e Moreno Callegari del collettivo Anagoor incontrano l pubblico presso il Teatro dell’Arte CRT di Milano, in occasione della Terza Conferenza Pubblica dell’IBA (International Biennal Association), momento di approfondimento e riflessione fra le Biennali del Mondo, per presentare la nuova versione di Et Manchi Pietà, lavoro su Artemisia Gentileschi presentato in nuova veste rinnovata.
La pittrice romana, infatti, con le sue opere e il dramma che circonda la sua storia che ha affascinato e commosso il mondo,  incontra virtualmente la musica antica in quest’opera composta da tredici grandi quadri accompagnati da altrettanti brani musicali di Monteverdi, Merula, Strozzi, Castello, Landi, Rossi, Falconieri, Fontana, Trabaci, Marini.
Et Manchi Pietà si configura come una commistione di linguaggi espressivi differenti, video, teatro, musica, nata dalla volontà di indagare nuovi orizzonti artistici per cogliere le direttrici di analisi del teatro contemporaneo. Novità di questa rappresentazione è la presenza sul palcoscenico di Moreno Callegari, attore di Anagoor, in scena per introdurre il pubblico in un viaggio fatto di parole e musica che trovano riferimento nella biografia della Gentileschi. Lo spettacolo, inoltre, propone un concerto, che l’ensemble Accademia d’Arcadia, diretto da Alessandra Rossi Lürig, ha inciso appositamente.

Davide Parpinel

www.anagoor.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Davide Parpinel
Sono una persona che desidera avvicinare chiunque voglia all'arte e alle sue connessioni con l'uomo, la società, la storia, il presente, fornendo spunti e creando curiosità. Per compiere questa mia missione ho i titoli accademici, ho conseguito gli studi e le ricerche necessarie, ma soprattutto ho la volontà di portare chi mi vuole leggere a osservare gli sviluppi della materia artistica.