È San Francisco la nuova città dell’arte? Dopo Gagosian e Pace Gallery anche Untitled e Art Miami pensano alla Silicon Valley. In vista dell’opening del SFMoMa

Novità dal mondo delle fiere. Mentre tutta l’Italia dell’arte è in attesa di sapere chi sarà il successore di Vincenzo De Bellis a miart, mentre la piazza di Los Angeles perde presenze con la decisione giunta lo scorso febbraio da parte di Reed Exhibitions di cancellare Paris Photo LA e di stoppare una eventuale esportazione […]

San Francisco
San Francisco

Novità dal mondo delle fiere. Mentre tutta l’Italia dell’arte è in attesa di sapere chi sarà il successore di Vincenzo De Bellis a miart, mentre la piazza di Los Angeles perde presenze con la decisione giunta lo scorso febbraio da parte di Reed Exhibitions di cancellare Paris Photo LA e di stoppare una eventuale esportazione del FIAC francese (anche se la chiusura di Officiel fa ormai pensare a strategie più interne che dettate dal territorio), un’altra città americana si qualifica come astro nascente, come nuovo lido della sperimentazione contemporanea. In principio era Larry Gagosian il quale dopo New York, Londra, Parigi, Hong Kong, decide, probabilmente incoraggiato dalla riapertura del San Francisco Museum of Modern Art, il prossimo 18 maggio ad inaugurare uno spazio di 400 mq, seguendo Pace Gallery che a febbraio apriva il suo “Art & Technology” nella Silicon Valley.

FIERE CHE EMIGRANO
Una riunione alla quale si aggiunge il recente annuncio di Untitled Art Fair, fiera che a Miami ha il ruolo di appuntamento satellite di Art Basel Miami Beach, nata nel 2012 in Florida e che ha reso noto il suo piano di espansione nel quartiere Dogpatch di San Francisco, con una probabile partecipazione di quasi sessanta gallerie. La ricerca di una seconda casa per Untitled fa sì che il progetto parta con i piedi di piombo e dimensioni più piccole rispetto alla sorella di Miami. È anche vero che pur essendoci già alcuni appuntamenti di mercato in città (da Art Market a Start Up) nessuno ha la forza attrattiva di Art Basel, quindi Untitled potrebbe abbandonare in questo caso la veste di satellite e giocarsela con le altre ad armi pari. Tra “le altre” anche “Art Silicon Valley San Francisco”, prevista per il prossimo ottobre che cela sotto spoglie assolutamente non mentite, ma ben chiare a partire dalla grafica, l’organizzazione di Art Miami, la fiera storica della città della Florida guidata da Nick Korniloff, con la curatela per Context di Julian Navarro.

-Santa Nastro

www.art-untitled.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.

1 COMMENT

Comments are closed.