BNL Media Art Festival. Prima edizione a Roma della rassegna sull’arte digitale in otto sedi: mostre e lecture di media artist storici come Antoni Muntadas

Il primo evento in Italia dedicato all’arte digitale si chiama BNL Media Art Festival e approda a Roma dal 13 al 17 aprile su iniziativa della Fondazione Mondo Digitale, in co-produzione con BNL Gruppo BNP Paribas. La sede principale sarà il MAXXI che vedrà in mostra il lavoro di oltre 70 artisti provenienti da 21 […]

Davide Dormino, BNL Media Art Festival

Il primo evento in Italia dedicato all’arte digitale si chiama BNL Media Art Festival e approda a Roma dal 13 al 17 aprile su iniziativa della Fondazione Mondo Digitale, in co-produzione con BNL Gruppo BNP Paribas. La sede principale sarà il MAXXI che vedrà in mostra il lavoro di oltre 70 artisti provenienti da 21 Paesi, nato dalla collaborazione con 5000 studenti di 12 scuole italiane di diverso ordine e grado, per costruire insieme un progetto legato ai new media. Ma si tratterà essenzialmente di un festival diffuso su tutta la Capitale, con altre 7 location coinvolte (Palestra dell’Innovazione, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Mibact), Rome University of Fine Arts (Rufa), Quasar Design University, Goethe Institut, Accademia di Spagna e Ambasciata del Cile), e 60 ospiti prestigiosi, fra cui rappresentati storici di questa arte, come Antoni Muntadas – media artist e professore di Arte visiva alla Iuav di Venezia – e direttori artistici di importanti festival europei, come Gerfried Stocker – managing director Ars Electronica Linz – impegnati in lecture, convegni, masterclass e laboratori per i più giovani.

BNL Media Art Festival

UN LABORATORIO DI PRODUZIONE DI ARTE DIGITALE DIFFUSA
Perché l’educazione è proprio il fulcro di questo festival che, nel suo proporsi come laboratorio di produzione di arte digitale diffusa, ha per obiettivo quello di costruire un ponte tra scuole, musei, centri culturali, università e aziende per avvicinare le giovani generazioni all’opera d’arte e a un nuovo modo di concepire e usare la tecnologia. “In un mondo in veloce trasformazione l’educazione tradizionale, basata solo sulle conoscenze standardizzate, è ormai entrata in crisi in tutti i sistemi d’istruzione”, dichiara Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, “per questo abbiamo deciso di puntare sul BNL Media Art Festival e di introdurre la media art anche nella Palestra dell’Innovazione, perché vogliamo creare uno spazio di esperienza ‘a cervello completo’. Laboratori interattivi e ambienti digitali offrono esperienze di apprendimento coinvolgenti e trasformative, per diventare attori del cambiamento a tutte le età”.

http://www.bnlmediaartfestival.org/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.