A scuola di collezionismo. Al Centro Pecci di Prato primo corso per collezionisti d’arte contemporanea. Lezioni e workshop, per orientarsi nella selva dell’art system

Capire come funziona il sistema dell’arte, scoprendone regole, meccanismi, segreti, contraddizioni, ruoli ed evoluzioni. Non così semplice. Certamente utile a chiunque frequenti questo mondo, per diletto o per mestiere. Galleristi, curatori, addetti stampa. E collezionisti, perché no. Sono proprio loro i destinatari del corso organizzato dal Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, il […]

Il Centro Pecci di Prato

Capire come funziona il sistema dell’arte, scoprendone regole, meccanismi, segreti, contraddizioni, ruoli ed evoluzioni. Non così semplice. Certamente utile a chiunque frequenti questo mondo, per diletto o per mestiere. Galleristi, curatori, addetti stampa. E collezionisti, perché no. Sono proprio loro i destinatari del corso organizzato dal Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, il primo a livello internazionale che punti a fornire strumenti di analisi, strategie e competenze, individuati appositamente per il collezionista d’arte contemporanea.
Cosa si intende oggi con art system? In che direzione si muove il mercato dell’arte? Come funzionano le gallerie? Chi sono dealer e art advisor? Come ci si approccia ad un’asta? Quali gli errori da non fare quando si compra un’opera? Come comportarsi con il fisco? Come vengono costruite e gestite le collezioni private e quelle pubbliche? Come orientarsi nelle fiere? A queste e ad altre domande prova a rispondere “Collezionare arte contemporanea”, grazie all’apporto teorico di diversi professionisti del settore: Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Adriana Polveroni (direttrice di Exibart), Mario Cristiani della Galleria Continua; Alessandra Donati (Docente di Diritto Comparato all’Università di Milano-Bicocca), Chiara Zampetti Egidi (già Docente Sotheby’s Institute of Art),  Marco Altavilla (Galleria T293), Vincenzo de Bellis (Direttore Artistico miart); Carolyn Christov-Bakargiev (Direttore artistico dOCUMENTA (13) e 14a Biennale di Istanbul); Caroline Bourgeois (Curatrice della Collezione Pinault); Cristina Resti (Art Expert Senior, AXA ART).

Fabio Cavallucci
Fabio Cavallucci

Il corso si struttura in dieci incontri con i relatori, arricchiti da una serie di workshop, strutturati in singoli appuntamenti outdoor: una visita alla collezione nello storage del Centro Pecci, con Stefano Pezzato; un incontro con i direttori di alcune gallerie toscane; un’asta di opere a cura di Carlo Palli, collezionista e battitore d’asta; l’invito VIP al vernissage di Art Basel e la visita guidata alla fiera con Fabio Cavallucci, Direttore del Pecci; una visita alla Fattoria Celle, accompagnati dal suo fondatore Giuliano Gori. Il tutto concentrato dal 21 aprile al 7 luglio, con lezioni frontali ogni martedì, dalle 21 alle 23, presso il museo pratese.  La quota d’iscrizione per l’intero blocco, incluse i tour esterni,  è di 750 euro. Numero chiuso e dead line per le iscrizioni fissata al prossimo 20 aprile.

Info:
Coordinatore del corso Marta Papini
Tel. +39 0574 5317
[email protected]


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d'arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è stata anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatorice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.