Chiude i battenti Photo Unseen 2013. Da Amsterdam buoni risultati per la fiera giovane e creativa. Numeri alti, vendite incoraggianti e tanti click sul web

  Ventiquattromila visitatori, risultati di vendita più che positivi e tanta energia. La seconda edizione di Photo Unseen ha chiuso i battenti ad Amstendarm la sera del 29 settembre scorso, dopo quattro intensi giorni di mercato, creatività, contatti internazionali. Erano 53 le gallerie presenti, giunte da tutto il mondo, mediamente soddisfatte dei risultati commerciali, con alcuni […]

Photo Unseen 2013 - JR Artist's Inside Out Project

 

Ventiquattromila visitatori, risultati di vendita più che positivi e tanta energia. La seconda edizione di Photo Unseen ha chiuso i battenti ad Amstendarm la sera del 29 settembre scorso, dopo quattro intensi giorni di mercato, creatività, contatti internazionali. Erano 53 le gallerie presenti, giunte da tutto il mondo, mediamente soddisfatte dei risultati commerciali, con alcuni casi che spiccano per cifre e quantità: dalla Galeria Tagomago (Barcellona e Parigi), che ha venduto per € 25.000 la serie fotografica di Cristina de Middel (ed. 2 di 5) a un acquirente privato, alla Robert Morat Galerie di Amburgo, che ha piazzato l’intera parete di opere di Puklus, fino a Flowers Gallery (Londra), con cinque opere di Tom Lovelace finite nella collezione permanente di un Museo. Quanto ai collezionisti, si è registrato un buon livello internazionale, con presenze da Europa, USA, Giappone, Emirati Arabi.
Bene anche la comunicazione on line, con una forte crescita rispetto al primo anno: più di 2.500 persone hanno inaugurato le loro collezioni di fotografia digitale sul sito di Unseen, che durante la fiera è stato visitato più di 50mila volte, mentre la community di Facebook è cresciuta fino a 18.500 fan, con una portata di oltre 300mila nell’ultima settimana.
Un successo salutato qui con una gallery riassuntiva: una carrellata di immagini rubate durante il frenetico weekend fieristico di fine settembre.

– Helga Marsala

www.unseenamsterdam.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d'arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è stata anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatorice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.