Arte sarda in terra sarda. È la mission del Premio Babel per i giovani artisti del territorio. Si vincono personali itineranti in gallerie e musei della Sardegna, sponsor la Fondazione Bartoli-Felter

Un premio tutto made in Sardegna, per i candidati, la giuria selezionatrice e gli spazi espositivi. Si chiama Premio Babel, è alla sua prima edizione ed è finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’arte contemporanea sul territorio sardo. Ideato da Roberta Vanali – caporedattrice Sardegna di Artribune, fra l’altro -, che ne segue anche la […]

La Pinacoteca Comunale Carlo Contini di Oristano, una delle sedi della mostra

Un premio tutto made in Sardegna, per i candidati, la giuria selezionatrice e gli spazi espositivi. Si chiama Premio Babel, è alla sua prima edizione ed è finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’arte contemporanea sul territorio sardo. Ideato da Roberta Vanali – caporedattrice Sardegna di Artribune, fra l’altro -, che ne segue anche la curatela insieme agli storici dell’arte Efisio Carbone e Carla Deplano, il progetto è totalmente autofinanziato. Si tratta di un concorso a tema libero aperto ai giovani tra i 18 e i 35 anni nati in terra sarda, sia residenti che fuori sede. È previsto l’allestimento di un’esposizione collettiva dei selezionati e degli eventuali segnalati nelle sale del Centro Comunale d’arte e cultura Il Ghetto nel mese di giugno, cui seguiranno mostre personali dei vincitori di ogni disciplina: Pittura, Scultura, Fotografia, Installazione, Grafica, Video.
Le mostre inaugureranno a Cagliari in sei diversi spazi (Galleria Meme, Spazio (in)visibile, Galleria La Bacheca, Spazio P, Galleria G28, Art:Found! Gallery) per poi diventare itineranti ed essere ospitate nei principali spazi espositivi della Sardegna: a Oristano, nella Pinacoteca Comunale Carlo Contini; a Sassari, alla Galleria LEM; la Stazione dell’arte di Ulassai (Museo Maria Lai); ad Alghero, alla blublauer e per finire a Nuoro, allo Spazio Tribu. Chi vince avrà diritto anche alla pubblicazione sul catalogo e a partecipare ad un corso di formazione funzionale all’inserimento nel mercato dell’arte, tenuto dai curatori del progetto e dall’artista Rosanna Rossi.
La giuria del Premio Babel è composta, oltre che da Vanali, Carbone e Deplano, anche da Ercole Bartoli (Fondazione Bartoli Felter), Italo Medda (Galleria G28), Ivo Serafino Fenu (Storico dell’arte e curatore), Thomas Lerner (Spazio (In)visibile), Paolo Grass (Spazio P), Paolo Carta (Galleria Meme), Lidia Scuto (Galleria La Bacheca), Ines Richter (Storica dell’arte e curatrice), Giusy Sanna (Critica e curatrice), Pastorello (Galleria LEM), Davide Mariani (Critico e curatore), Francesca Pitzalis (Storica dell’arte), Roberta Filippelli (blublauer spazio arte). Il termine d’iscrizione al concorso è previsto per il 30 aprile 2013.

– Claudia Giraud

[email protected]
associazionebabelcag.wix.com/babel

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).