Helena Hladilová e Davide Stucchi vincono la IV edizione di 6Artista. Nove mesi di residenza tra Roma e Parigi e poi una doppia personale al Macro

È uno dei programmi di residenza più noti e apprezzati d’Italia. In pochi anni, il Progetto “6Artista”, partito nel 2009 grazia a una collaborazione tra l’Associazione Civita e la Fondazione Pastificio Cerere di Roma, premia oggi altri due giovani artisti, che beneficeranno del pacchetto di attività pensate per sostenere e promuovere la creatività italiana internazionale, […]

Helena Hladilova, Dogs, 2011

È uno dei programmi di residenza più noti e apprezzati d’Italia. In pochi anni, il Progetto “6Artista”, partito nel 2009 grazia a una collaborazione tra l’Associazione Civita e la Fondazione Pastificio Cerere di Roma, premia oggi altri due giovani artisti, che beneficeranno del pacchetto di attività pensate per sostenere e promuovere la creatività italiana internazionale, pescando unicamente dal bacino degli under 30.
Sono dunque Helena Hladilová, nata nel 1983 nella repubblica Ceca ma con base a Torino, e Davide Stucchi, milanese, classe ’88, i vincitori di quest’ultima edizione, che beneficeranno di un periodo di formazione di nove mesi, con attività di produzione, lectures e studio visit in presenza di galleristi, curatori e collezionisti. Si parte da Roma, con la prima parte della residenza, che vedrà i due artisti ospiti del Pastificio per un periodo di 6 mesi, per poi arrivare a Parigi, alla Cité Internationale des Arts – istituto non profit per l’internazionalizzazione delle arti, con 300 studi d’artista – dove un atélier sarà messo a disposizione dei due ospiti, per lavorare.

Helena Hladilovà, Self-made, 2012, erba, crepe, dimensioni site specific
Helena Hladilovà, Self-made, 2012, erba, crepe, dimensioni site specific

Confermata anche la tappa museale romana, grazie alla rinnovata partnership con il Macro: al termine del lungo periodo di residenza negli spazi del museo saranno presentate le opere prodotte dai due vincitori.
L’esito del concorso arriva dopo un’attenta analisi condotta su 70 domande, da parte del comitato scientifico, presieduto da Marcello Smarrelli, Direttore Artistico della Fondazione Pastificio Cerere. Insieme a lui Ginevra Elkann, Presidente della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino, Ilaria Gianni, Direttore Artistico della Nomas Foundation di Roma, Federica Guida, responsabile per gli Incontri Internazionali d’Arte delle residenze a Parigi, Luca Lo Pinto, curatore, Nunzio, Artista, e Bartolomeo Pietromarchi, Direttore del Macro.

– Helga Marsala

www.6artista.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d'arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è stata anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatorice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.