La Sardegna fra mare e paesaggi minerari. Da Jannis Kounellis a Eduardo Souto de Moura, tanti i big in cattedra alla Scuola estiva di Architettura dell’Università di Cagliari

Il rapporto tra l’insediamento dei paesaggi minerari del Sulcis Iglesiente e la costa, e le possibilità di trasformazione del contesto, sopratutto nelle zone più problematiche. Sono questi gli obiettivi che si pone la Scuola estiva Internazionale di Architettura, promossa dall’Università di Cagliari nelle sedi del capoluogo e di Carbonia. Su questa base si analizzeranno infatti […]

Le Torri della Miniera di Serbariu

Il rapporto tra l’insediamento dei paesaggi minerari del Sulcis Iglesiente e la costa, e le possibilità di trasformazione del contesto, sopratutto nelle zone più problematiche. Sono questi gli obiettivi che si pone la Scuola estiva Internazionale di Architettura, promossa dall’Università di Cagliari nelle sedi del capoluogo e di Carbonia. Su questa base si analizzeranno infatti alcune tematiche fondamentali come architetture e infrastrutture che hanno perduto la loro destinazione d’uso e che spesso sono ridotte allo stato di rudere, le relazioni che le infrastrutture portuali e minerarie instaurano con i waterfront e gli interventi a sostegno del turismo. L’iniziativa si articola in una serie di attività che prevede laboratori di progettazione, workshop, conferenze e seminari, che nell’arco di due settimane daranno la possibilità a settanta studenti, provenienti da Svizzera, Canada, Berlino, Marsiglia e Cagliari, di confrontarsi nel tentativo di restituire una lettura complessiva morfologico-formale del territorio e formulare esemplificazioni progettuali della vasta area archeologico-mineraria.
Nell’intento di sostenere un confronto tra diverse culture di progettazione, la prima parte dell’iniziativa – che si svolgerà nell’Aula Magna di via Corte D’Appello – vedrà l’alternanza di artisti del calibro di Mimmo Jodice, Jannis Kounellis, Alfredo Pirri, e Eduardo Souto de Moura, vincitore del premio Pritzker nel 2011. La seconda tappa prevede, invece, il meeting Arte e architettura, idee per il Sulcis, tenuto da Joao Nunes, Andrè Dubuc e Vittorio Magnago Lampugnani nella Grande Miniera di Serbariu a Carbonia.
Un importante evento che coincide con un momento particolarmente delicato per la Sardegna, dove le tensioni per le gravi problematiche del mondo lavorativo sono al limite e che vedrà l’intervento straordinario di Kounellis intenzionato a visitare la miniera di Nuraxi Figus e incontrare gli operai che la occupano da giorni per impedirne la chiusura.

– Roberta Vanali

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.