Volano pugni in galleria. Succede a Berlino con la performance di Andrea Contin, mixando rock e boxe

Un incontro di boxe decisamente sui generis. In primis, per via della location: non una palestra ma una galleria d’arte. La Factory-art Gallery di Berlino, per l’esattezza. E poi, per via del modulo agonistico, a dir poco originale: non due i pugili, ma tre, in un tutti-contro-tutti che tramuta in un’anarchica partita all’ultimo pugno il […]

Andrea Contin, Versus

Un incontro di boxe decisamente sui generis. In primis, per via della location: non una palestra ma una galleria d’arte. La Factory-art Gallery di Berlino, per l’esattezza. E poi, per via del modulo agonistico, a dir poco originale: non due i pugili, ma tre, in un tutti-contro-tutti che tramuta in un’anarchica partita all’ultimo pugno il classico match sportivo. Una quasi-rissa, in sostanza. L’artista, Andrea Contin, ne fa metafora rude delle dinamiche relazionali proprie del presente: decaduti i tradizionali codici borghesi che regolavano i rapporti tra persone e tra classi sociali, il grande amalgama della collettività si traduce in una deriva scomposta, spesso violenta, convulsa, priva di punti di riferimento.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=URzvIVgkBhY#!

Allestito un vero ring, intorno a cui si raccoglierà un vero pubblico, non mancheranno anche un vero speaker per introdurre i boxeur-performer, e un vero arbitro a gestire l’incontro: rispettivamente l’artista e il critico Michele Robecchi.
La performance, già realizzata a Verona nel 2002 e a Losanna nel 2003, cambia in parte pelle per questa versione berlinese: ad accompagnarla sarà il live acustico di Bob Zanrosso, cantautore italiano Berlin based, con il suo post-rock rauco ed intimista.
Un’occasione, tra l’altro, per vedersi in galleria la personale di Contin As a clown, prorogata fino al 30 gennaio.

– Helga Marsala

21 gennaio 2012, ore 18
Factory-art Gallery – Mommsenstraße 27, Berlino
www.factory-art.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.