C’è fermento nell’A.R.I.A. Fra dibattiti, performance e video, è al Teatro Valle Occupato la prima uscita pubblica degli art-indignados romani

Da mezzogiorno a mezzanotte. Sembra un perfetto titolo per un film americano, epopea western, o magari anche commedia. E invece è sì un titolo, ma di qualcosa di molto più attuale: la prima uscita ufficiale del gruppo A.R.I.A. – al secolo Artisti Romani In Assemblea -, nato nel mese di marzo dalla comune percezione di […]

Il Teatro Valle occupato

Da mezzogiorno a mezzanotte. Sembra un perfetto titolo per un film americano, epopea western, o magari anche commedia. E invece è sì un titolo, ma di qualcosa di molto più attuale: la prima uscita ufficiale del gruppo A.R.I.A. – al secolo Artisti Romani In Assemblea -, nato nel mese di marzo dalla comune percezione di un disagio collettivo dell’ambiente artistico capitolino.
Gruppo che, in linea con l’approccio movimentista, trova ospitalità al Teatro Valle Occupato per organizzare per l’intera giornata di domenica 11 dicembre – da mezzogiorno a mezzanotte, appunto – la Giornata di disorientamento, che proporrà riflessioni, dibattiti ed esposizioni di opere sul tema del disorientamento, con l’utilizzo di linguaggi eterogenei, dalla performance ai dibattiti, istallazioni, video.
Nell’intero spazio del Teatro si alterneranno momenti assembleari intorno ai temi già evidenziati dagli artisti nei mesi scorsi a presentazioni di opere appositamente create o già esistenti, ma comunque scelte direttamente dagli artisti per l’attinenza col tema della giornata.
Si parlerà anche dei quattro tavoli di lavoro costituiti da A.R.I.A. attorno ai temi individuati come cardini del gruppo, dall’idea del Museo diffuso all’ipotesi di una nuova Scuola in cui l’educazione all’arte contemporanea cominci sin dall’infanzia, alla riflessione sul ruolo del Bar come spazio per il dibattito, sulle esigenze della comunicazione con la costituzione di un Giornale di A.R.I.A..

Il programma dettagliato della Giornata di disorientamento

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.