Parlate ora o tacete per sempre: ma Bice Curiger vi convince o no? Intanto ecco la giuria internazionale della Biennale…

Insomma, che ne pensate? Nopperché secondo i soliti maligni, la migliore risorsa di Bice Curiger alla Biennale sarebbe… Vittorio Sgarbi. Nel senso che le mosse e i progetti della svizzera, pur professionalmente impeccabili, ad alcuni incontentabili non parrebbero così strabilianti: solo che, a confronto dell’anarchia dadaista del ferrarese pasticcione, la farebbero brillare come una stella. […]

Il presidente della Giuria Hassan Khan all’opera…

Insomma, che ne pensate? Nopperché secondo i soliti maligni, la migliore risorsa di Bice Curiger alla Biennale sarebbe… Vittorio Sgarbi. Nel senso che le mosse e i progetti della svizzera, pur professionalmente impeccabili, ad alcuni incontentabili non parrebbero così strabilianti: solo che, a confronto dell’anarchia dadaista del ferrarese pasticcione, la farebbero brillare come una stella.
Ma cosa viene eccepito alla Curiger? In primis il titolo ILLUMInazioni, che certo un pelino banale e di maniera ci è sembrato a tutti. E poi l’espediente – molto sgarbiano, tra l’altro – di giocarsi la carta Tintoretto al centro del Palazzo delle Esposizioni. Ora arrivano le comunicazioni relative alla giuria internazionale, e magari quelle voci di dissenso torneranno a farsi sentire. Sì, perché l’egiziano Hassan Khan sarà anche un fior di “artista visivo e musicista sperimentale”, nessuno lo mette in dubbio, ma la sensazione che il profilo non sia proprio all’altezza del compito di presidente potrebbe contagiare qualcuno. Senz’altro saprete darci il vostro parere, magari smentendo i soliti polemici a tutti i costi.
Gli altri membri della giuria? Saranno la curatrice indipendente e critica d’arte cinese Carol Yinghua Lu, la direttrice di Museion Letizia Ragaglia, la scrittrice e critica d’arte francese Christine Macel e il cineasta, attore, scrittore, artista americano John Waters.

www.labiennale.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.