Come donare nuovo valore a un capolavoro della storia dell’arte, dirottandone i significati verso territori inconsueti? A rispondere a questa domanda è il giovane illustratore e animatore Emmanuel Lantam. Già studente presso l’Ecole des Métiers du Cinéma d’Animation di Angoulême, e fresca promessa del panorama transalpino, l’artista ha recentemente diffuso online lo splendido corto animato Pipine. Un video di pochi minuti ambientato “all’interno” di alcuni dei più celebri dipinti della tradizione europea.

IL VIDEO DI EMMANUEL LANTAM

Prodotta dallo studio Remembers, l’opera fa infatti riferimento a decine di capolavori digitalizzati e messi online dalla National Gallery of Art di Washington: tra questi una natura morta di Jean-Baptiste Simeon, la Testa di Medusa di Pierre Paul Rubens e il celeberrimo Torero morto di Édouard Manet. Protagonista del video è una simpatica ragazzina, che attraversa ognuno di questi capolavori “infiltrandosi” nelle scene e interagendo con i loro personaggi (come quando accarezza il volto delle donne in Lettera d’amore di François Boucher). Un’animazione adorabile, dove opere antiche e movimento si combinano a meraviglia, mentre le note del pianoforte di Arnaud Toulon accompagnano la narrazione in sottofondo.

– Alex Urso

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.