Il video musicale Vincenzo Vela. Il sogno della materia del regista Adriano Kestenholz, realizzato in coproduzione tra Aleph Film e la RSI (Radiotelevisione svizzera) e con il sostegno del Museo Vincenzo Vela, è stato presentato in prima mondiale al Parma Music Film Festival lo scorso 18 settembre. A partire dal 17 gennaio 202, poi, questo l’opera video sarà protagonista in forma installativa nelle sale del Museo di Ligornetto (Svizzera) per dialogare in modo diretto originale e intrigante con le opere di Vela.

UN VIAGGIO TRA SCULTURA E MUSICA

Nel video, le opere plastiche dello scultore ticinese, tra cui il ritratto di Correggio, vengono rivisitate sul filo di una performance musicale, in un continuo raffronto tra i modelli in gesso conservati nella casa-museo dell’artista e le rispettive opere bronzee e marmoree allocate in vari luoghi d’Italia, Svizzera e Francia. All’incrocio tra documentario d’arte e documentazione musicale questo progetto artistico traghetta lo spettatore in una dimensione onirica dove materia plastica e ordine musicale si amalgamano generando una sorta di museo immaginario fatto di luci e di ombre, di prossimità e lontananze, di corposità e di spettrali evanescenze.

Dati correlati
AutoreVincenzo Vela
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.