Un’installazione site specific per riflettere sull’emergenza ecologica che minaccia i mari e gli oceani di tutto il mondo. La porterà a Venezia, dal 9 maggio, l’artista americano Christian Holstad (1972) invitato da Milovan Farronato, curatore del Padiglione Italia, e sostenuto da FPT Industrial, azienda leader nella produzione di motori industriali che quest’anno figura come uno dei main sponsor del Padiglione.
Una cornucopia, simbolo antico di fortuna e di abbondanza, prodotta interamente con rifiuti plastici, sarà esposta presso l’Università Ca’ Foscari Venezia: dal 9 all’11 maggio sulle acque del Canal Grande e dal 12 maggio al 12 giugno nel cortile dell’università. Il significato classico di questa immagine iconica viene stravolto dall’artista, acquisendo un inedito senso negativo di eccesso. “Un mio vicino di casa aveva appeso alla porta un cartello con scritto ‘Considerati un ospite’. Per anni ho visto ogni giorno quella frase, che è diventata per me come un mantra inconsapevole”, racconta Christian Holstad, “la nostra dipendenza dalla plastica non è sostenibile. I suoi effetti si stanno espandendo nei nostri continenti e nelle nostre acque. ‘Consider yourself as a guest (Cornucopia)’ è una riflessione sull’impatto che abbiamo sul pianeta e sul nostro ruolo di consumatori che alimentano questa crescente massa di plastica”.

Dati correlati
AutoreChristian Holstad
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY