Gestito dal Marca (Museo delle arti), il Parco Internazionale della Scultura di Catanzaro è un’area di 63 ettari ad accesso libero adiacente al centro urbano che ospita 25 opere di artisti internazionali, tra cui Uomo e Ballerina (2005) di Stephan Balkenhol, Cast Glances (2002) di Tony Cragg, Concrete Mixer (2007) di Wim Delvoye L’uomo che misura le nuvole (1998) di Jan Fabre.
Nei giorni scorsi, a tre anni dall’ultima acquisizione, la collezione si è arricchita di una nuova opera, firmata dal veneziano Gianfranco Meggiato (1963): una scultura, alta 4 metri, che si intitola Il mio pensiero libero.
Il Parco Internazionale della Scultura”, ha dichiarato dice Rocco Guglielmo, presidente della Fondazione omonima da tre anni a capo del Marca, “è orgoglioso di acquisire questa nuova opera d’arte dopo l’attenzione suscitata dall’artista nell’ambito di Manifesta 12. Il parco è un punto di riferimento per estimatori d’arte e ragazzi delle scuole di tutta Italia e tra i più significativi progetti di arte pubblica in ambito nazionale”.

Dati correlati
AutoreGianfranco Meggiato
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY