In occasione della mega asta di Arte Moderna e Contemporanea, in programma alla Permanente di Milano mercoledì 11 maggio 2016 alle 18.30, Finarte ha realizzato una lunga video-intervista a Furio Colombo. Nel documento totalmente inedito, in anteprima esclusiva per Artribune, l’intellettuale rivela dettagli della sua amicizia con Mario Schifano e Tano Festa e degli anni della Pop italiana a New York, con aneddoti relativi ad alcune delle opere della sua collezione. Le tele, donate dagli artisti, non sono mai passate per gallerie o esposizioni.
L’asta è composta da 142 lotti, che includono Futurismo, Metafisica, Astrattismo geometrico, Pittura analitica, Pop italiana della scuola romana, con un approfondimento sulla produzione degli artisti attivi a partire dagli anni Novanta. Oltre agli italiani, Finarte ha selezionato anche opere di grandi nomi internazionali, scelte per la loro qualità e particolarità.
Sette quindi le opere di Pop italiana della scuola romana provenienti dalla collezione di Furio Colombo: quattro opere di Mario Schifano – tra cui Sogno per quattro stagioni del 1966, smalto e grafite su carta, € 16.000 – 18.000 – e tre opere di Tano Festa (come La camera rossa, 1963, tecnica mista su tavola, € 10.000 – 15.000). Passando agli artisti internazionali, da citare una tecnica mista su carboncino di Jean Tinguely (Schwarze Méta, 1985, € 8.000 – 10.000), una bella gouache su carta interrata di Sam Francis (Senza titolo, 1973, € 50.000 – 60.000), l’acrilico su tela di Max Bill dal titolo Vier Überlagerte Helligkeiten, del 1966 (€ 20.000 – 30.000).

– Federica Polidoro

Milano, La Permanente,
Asta di Arte Moderna e Contemporanea
Mercoledì 11 maggio 2016, ore 18.30
Preview: da sabato 7 a martedì 10 maggio 2016, ore 10-18
Cocktail (su invito): lunedì 9 maggio 2016, ore 18.30
via Turati 34

Via Brera n. 8, Milano 20121
Tel. +39 02 36569100
Fax. +39 02 3656109
http://www.finarte.it
[email protected]

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.