L’orizzonte dell’industria tessile promette scenari fantascientifici e mutazioni genetiche a vista, secondo lo studio berlinese Zeitguised. Guardando i modelli viene naturale accostare la loro arditezza a quella degli eclettici costumisti Oskar Schlemmer e Aleksandr Golovin, ma la natura del loro progetto si spinge nei meandri dell’hi-tech di ultima generazione con esiti ancora imprevedibili. Nel video su Vimeo si trova un campione dell’idea: una stoffa in grado di cambiare colore, forma e texture secondo un algoritmo infinito. Fantasie eccentriche, accostamenti psichedelici e attitudini camaleontiche per una metamorfosi continua. Nel promo superfici proteiformi dai dettagli sofisticati fluttuano al battere di un metronomo digitale quasi prive di gravità. Se le allusioni ai designer più estremi non mancano (sicuramente Kawakubo di Comme des Garçon, ma anche i più giovani e meno conosciuti Tzuri Gueta e Bart Hess), suggestioni zoomorfe insieme con accostamenti cromatici della flora acquatica tropicale rendono il progetto unico nel suo genere. Oltre alla manipolazione delle stampa 3D e alla flessibilità dei materiali, gli abiti di domani potrebbero respirare. Più bio di così…

– Federica Polidoro

www.zeitguised.com
www.geist.xyz

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.