Paesaggi, oggetti, memorie. Alessandro Roma nella Capitale

Galleria Z20, Roma – fino al 10 giugno 2016. Una personale e una collettiva si avvicendano, nella galleria capitolina. La prima si conclude, ma non del tutto. Dando vita all’altra. È un’unica operazione di Alessandro Roma, che chiama al suo fianco amici e artisti.

Marco Strappato, over painted eso#3 #4
Marco Strappato, over painted eso#3 #4

Quando l’inizio si confonde con la fine. E una mostra cambia pelle, generandone una nuova. Accade che Alessandro Roma inauguri una raffinata personale da Z2O, a febbraio 2016. E sono trame silvestri in divenire, fra natura e immaginazione, fra visibile e invisibile, a sfondare i volumi e le prospettive, a intrecciare le soglie e i piani.

Alessandro Roma, Untitled, 2015
Alessandro Roma, Untitled, 2015

Poi il finissage scivola nell’opening successivo. Alcune opere scompaiono, altre arrivano, mentre l’artista si fa anche curatore. Roma sceglie dei lavori di artisti amici – Andrea Sala, Marco Strappato, Paolo Belletti, Giovanni Kronenberg –, oggetti di persone care, icone, acquisti, prestiti, memorie. E sono vasi, tappeti antichi, foto e piccole sculture, vecchie diapositive floreali, un teatro visionario di Savinio.

Andrea Sala, Primitivo#3, 2014
Andrea Sala, Primitivo#3, 2014

Il paesaggio naturale si contamina con l’impronta del ricordo e la linea del desiderio, fra catene di corrispondenze: è lo sguardo degli altri, la voce delle cose, il riflesso di certe relazioni nelle forme che abitano un luogo. E tutto è paesaggio, ancora. Trasfigurato, rimesso in scena.

Helga Marsala

Roma // fino al 10 giugno 2016
In The Stillness of The Landscape Room
a cura di Alessandro Roma
Z2O – SARA ZANIN

Via della Vetrina 21
06 70452261
[email protected]
www.z20galleria.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/53772/in-the-stillness-of-the-landscape-room/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.