Quando la corda non si spezza. Brasiliani a Cagliari

Galleria Macca, Cagliari – fino al 15 ottobre 2015. Nasce dalla collaborazione tra Janaina Mello e Daniel Landini il ciclo di installazioni site specific Ciclotrama. Strutture ritmiche dal flusso continuo che originano da una semplice corda. Per un risultato inaspettatamente monumentale.

Janaina Mello Landini – Ciclotrama 28 (Medusa) – veduta della mostra presso la Galleria Macca, Cagliari 2015 – photo Stefano Oliverio
Janaina Mello Landini – Ciclotrama 28 (Medusa) – veduta della mostra presso la Galleria Macca, Cagliari 2015 – photo Stefano Oliverio

Provengono dal porto di Cagliari, le corde navali di cui il duo brasiliano Mello + Landini si è servito per l’intervento site specific Ciclotrama 28 (Medusa), work in progress iniziato cinque anni fa, risultato dell’equazione binaria C=A+B. Corde di canapa in tensione si snodano dalla torsione inflittale per dilatarsi e diramarsi in un monumentale percorso tortuoso che dà luogo a strutture di natura “gerarchica”, in grado di definire concetti metaforici traducibili in forme organiche come radici, rami, reti neuronali o strutture biologiche microscopiche. Ma accostabili anche a mappature di percorsi individuali o a organizzazioni sociali fatte di interconnessioni, percorsi e movimenti che indicano, tra le altre, l’inesorabile scorrere del tempo.
Una sorta di Albero della vita contemporaneo, generato da un flusso continuo, luogo di relazioni ritmiche e costanti tensioni spaziali, il cui nucleo centrale – inserito nella nicchia – è da considerarsi come spazio del sacro e i trefoli, dividendosi fino a ridursi in sottili venature fissate al muro con piccoli chiodi, gli elementi cardine che stabiliscono un vero e proprio dialogo diretto tra natura e architettura.

Roberta Vanali

Cagliari // fino al 15 ottobre 2015
Janaina Mello Landini – Ciclotrama 28 (Medusa)
GALLERIA MACCA
Via Lamarmora 136
329 5403007
[email protected]
www.galleriamacca.com

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/47915/janaina-mello-landini-ciclotrama-28-medusa/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.