Tre percorsi a confronto. A distanza di vent’anni

Temporary Storing, Cagliari – fino al 1° novembre 2015. Carte Blanche è una riflessione a tre di matrice concettuale. Concepita in totale autonomia curatoriale.

Carte Blanche - veduta della mostra presso Temporary Storing, Cagliari 2015 - Enrico Corte
Carte Blanche - veduta della mostra presso Temporary Storing, Cagliari 2015 - Enrico Corte

A distanza di vent’anni dalla mostra-happening romana, Enrico Corte, Andrea Nurcis e Sergio Raggio si riuniscono per un progetto – stavolta nella comune città natale – in totale autonomia decisionale. Difficilmente classificabili all’interno di una specifica corrente del panorama artistico nazionale, i tre eclettici artisti, caratterizzati da differenti background culturali, sono accomunati da una costante ricerca che spazia in diversi ambiti espressivi e che in Carte Blanche trovano il loro equilibrio instabile.
È dalla manipolazione di materiali eterogenei, con un’attenzione quasi maniacale per il dettaglio, che origina l’indagine di Enrico Corte, attraverso simbologie nascoste, il sovvertimento dei significati ma soprattutto mediante la decontestualizzazione dell’oggetto, che prevede una profonda conoscenza delle tecniche e dei materiali. Conoscenza comune anche per Andrea Nurcis, che i materiali li inventa, e ogni opera è un work in progress che si sviluppa nell’arco di un decennio o più, nel tentativo di giungere a un’opera d’arte totale con sculture che diventano architetture, dipinti che si dilatano nello spazio trasfigurandosi in oggetti scultorei. Attinge invece al tropicalismo, Sergio Raggio, per le sue monumentali elaborazioni digitali di forte impatto visivo. Sculture virtuali dalle soluzioni inaspettate, architetture d’invenzione che restituiscono una visione astratta tridimensionale fatta di cromatismi dall’intenso vigore espressivo.

Roberta Vanali

Cagliari // fino al 10 novembre 2015
Carte Blanche
artisti: Enrico Corte, Andrea Nurcis, Sergio Raggio
TEMPORARY STORING
Via XXIX novembre 1847 3
349 7371284
[email protected]
www.fondazionebartolifelter.it

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/48667/carte-blanche/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.