L’arte è luccicanza. Epifanie di Cleo Fariselli

Ancora una mini-antologica, a Roma, negli spazi di LU MI Project. Stavolta l’approfondimento riguarda la produzione di Cleo Fariselli, artista romagnola basata a Milano. In mostra, fino al 21 febbraio, un video e molte fotografie.

Cleo Fariselli, Untitled, 2009

LU MI Project porta avanti un’originale linea espositiva fatta di mini-antologiche, che consente di avvicinarsi alla produzione di artisti anche giovani e non ancora esplosi, al di là del singolo intervento o della mostra isolata. Ora è la volta di Cleo Fariselli (Cesenatico, 1982; vive a Milano), che in ottica epifania concettuale esplora il bilico tra natura e non-natura, interrogando aspetti ambientali e luministici. Nell’occasione vengono presentati un video e molte fotografie. La via all’immagine sublime proposta da Fariselli è supportata da uno sguardo prensile e acuto, che si insinua tra neri cieli siderali, interni con riflessi e landscape anche estremi. Per il futuro, considerato un potenziale alla Wolfgang Tillmans e la sua attitudine non intimista, Fariselli appare chiamata a bilanciare/sostanziare il nitore e il rigore del suo approccio, con visioni sempre meno esili e rarefatte.

Pericle Guaglianone

Roma // fino al 22 febbraio 2013
Cleo Fariselli
a cura di Gino Pisapia
LU MI PROJECT
Via di Montoro 8
331 226 4176
[email protected]
www.lumiproject.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Pericle Guaglianone
Pericle Guaglianone è nato a Roma negli anni ’70. Da bambino riusciva a riconoscere tutte le automobili dalla forma dei fanali accesi la notte. Gli piacevano tanto anche gli atlanti, li studiava ore e ore. Le bandiere erano un’altra sua passione. Ha una laurea in storia dell’arte (versante arte contemporanea) ma è convinto che nessuna immagine sia paragonabile per bellezza a una carta geografica. Da qualche anno scrive appunto di arte contemporanea e ha curato delle mostre. Ha un blog di musica ma è un pretesto per ingrandire copertine di dischi. Appena può si fionda in qualche isola greca. Ne avrà visitate una trentina.