La sapienza di Oky Rey Montha

Fino al 1° giugno, alla Primo Marella Gallery di Milano sono in mostra una ventina di lavori inediti dell’artista indonesiano Oky Rey Montha, alias Kyre. Che fa della propria difficile esistenza il soggetto privilegiato dell’arte.

Oky Rey Montha - The Moment - 2011-12

La Kyresophia che dà il titolo alla mostra altro non è che la sapienza di Kyre, alias Oky Rey Montha (1986), giovane artista indonesiano di scena alla Primo Marella Gallery di Milano. Una ventina di opere inedite, un mix di dipinti, sculture e installazioni accuratamente selezionate da Jim Supangkat. Un salto parabolico nelle ansie, negli incubi e nelle allucinazioni di un artista visionario la cui vita, rocambolesca e piena di episodi turbolenti, è divenuta fonte inesauribile di ispirazione, il soggetto privilegiato di opere che appaiono violente e caotiche e che sembrano voler esorcizzare un’angoscia primordiale.

Da un punto di vista formale, è dal fumetto che è mutuato il linguaggio di Oky Rey Montha: ecco allora l’accentuarsi dell’espressività di questi personaggi che sono forse maschere caricaturali dell’artista, suoi alter ego ora comici, ora tragici. Enfasi che si accompagna a un dinamismo capace di racchiudere in un’unica immagine la multiforme trama dell’esperienza vissuta.

Alessia Delisi

Milano // fino al 1° giugno 2012
Oky Rey Montha – Kyresophia
a cura di Jim Supangkat
PRIMO MARELLA GALLERY
Viale Stelvio ang. Via Valtellina
02 87384885
[email protected]
www.primomarellagallery.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessia Delisi
Palermitana d’origine e milanese d’adozione, si laurea in Filosofia Estetica con il massimo dei voti e una tesi su “Rayuela” di Julio Cortázar. Giornalista freelance, scrive di arte, architettura, design e cultura visiva. È coautrice di una pellicola indipendente argentina.