Piccole gocce sul foglio

Un giovane artista cinese. Un nome che, da New York a Shanghai, sta conquistando critica e pubblico. Guo Hongwei arriva anche in Italia, grazie a una mostra nella sede palermitana della Galleria Aike-dell’Arco. Acquerelli come poesie, fino al 3 dicembre.

Guo Hongwei - A Part of Something N° 5 - 2010

Decine di haiku, srotolati lungo le pareti. Nel candore di un white cube, l’occhio segue l’orizzonte di un paesaggio incerto. Forme che diventano luce, aria, pulviscolo, memoria resistente. Guo Hongwei (Chongqing, 1982; vive a Beijing) confeziona raffinati acquerelli su carta, ed è come lasciar venire ricordi lievi, veloci, tiepidi. Mai completamente messi a fuoco, mai del tutto dispersi. Cumuli di vecchie foto si tramutano in micro-componimenti pittorici: scorci di natura, interni domestici, ritratti di amici e familiari, giochi d’infanzia, vedute urbane. Sono frammenti collezionati negli anni ‘80 da un padre reporter, quando in Cina possedere una macchina fotografica era un lusso per pochi. Guo ne ricava un diario commosso: la pittura si fa piano nostalgico, luogo d’innesto fra l’intimo e il neutro, tra memorie private e storia collettiva. Sul foglio si distendono immagini come versi. “Piccole gocce” sonanti, a far vibrare lo spazio e a squagliare il tempo.

Helga Marsala

Palermo // fino al 3 dicembre 2011
Guo Hongwei – Tiny Drop
GALLERIA AIKE-DELL’ARCO
Via Siracusa 9
091 6261234
[email protected]
www.dearco.it


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d'arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è stata anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatorice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.